NBA: Natale amaro per Cleveland e Golden State – Risultati 25 dicembre

Pubblicato il autore: Andrea Danzi Segui

NBA Natale

LeBron James si presenta all’American Airlines Arena da avversario e viene acclamato dal suo ex-pubblico ricevendo una vera e propria standing ovation, soprattutto quando sul tabellone scorrono le immagini delle sue vittorie con gli Heat. Però, i tifosi di Miami non hanno certo pagato il biglietto per fare beneficenza e spingono la propria squadra a battere il loro ex-idolo. Guidati da un determinante Dwayne Wade con 24 dei suoi 31 punti nel primo tempo, gli Heat tengono a bada gli avversari fino all’ultimo periodo in cui sale in cattedra Luol Deng e risolve l’incontro. LeBron chiude sì con 30 punti, ma ieri ha capeggiato una squadra che è sembrata essere senza mordente.

Cade ancora la capolista Golden State. La trasferta californiana si rivela molto amara per i Warriors che, dopo la sconfitta del 23 coi Lakers, ieri hanno perso anche con i Clippers. Decisivo Jamal Crawford nel quarto periodo con 12 dei suoi 24 punti.

Leggi anche:  Mercato NBA Harrell: "Lakers mi hanno voluto, Clippers no"

Ancora senza Durant, infortunato alla caviglia destra, Oklahoma City porta il carbone a San Antonio. Il play Russell Westbrook è scatenato e fa il fenomeno con 34 punti e 11 assist. Ora gli Spurs hanno un record mediocre di 18-12, forse è giunto il tempo di mettere rimedio a questa situazione.

I risultati natalizi
New York Knicks-Washington Wizards 92-101
San Antonio Spurs-Oklahoma City Thunder 106-114
Miami Heat-Cleveland Cavaliers 101-91
Chicago Bulls-Los Angeles Lakers 113-93
Los Angeles Clippers-Golden State Warriors 100-86

  •   
  •  
  •  
  •