Basket: Colpo grosso della Dinamo Sassari

Pubblicato il autore: Enrico Muntoni Segui

Umana Venezia Dinamo Sassari Basket

Con un perentorio 100 a 90 la Dinamo Sassari si aggiudica il big match contro il Venezia rivelazione di questo campionato.  L’assenza di pedine più che importanti come Brooks e Sanders non ha indebolito per niente la squadra di coach Romeo Sacchetti, che ha trovato in giornata di grazia Dyson, Sosa e Todic.

Il match

Coach Sacchetti manda in campo Logan, Formenti, Dyson, Mbodj e Vanuzzo, coach Recalcati risponde con Peric, Goss, Ortner, Viggiano e Dulkys. E’ il capitano biancoblu Manuel Vanuzzo a mettere a referto i primi punti della partita: per i padroni di casa apre le danze Peric, onnipresente su ambo i lati del campo. I padroni di casa mettono a referto un mini parziale di sei punti partendo da con un contropiede di Stone ma è Dyson a bloccare i lagunari imponendosi e accorciando le distanze. Coach Sacchetti inizia le rotazioni, ci sono minuti per Lawal e Chessa, debilitati dall’influenza nei giorni scorsi, e fiducia in campo per Sosa e Todic. Ma è il numero 11 biancoblu a suonare la carica con una schiacciata monumentale sena timore per la la difesa orogranata schierata. Nove punti dei sardi e il primo quarto si chiude 19-21. Ad aprire la seconda frazione è una tripla di Nelson, Lawal dalla linea di carità e Sosa in contropiede ed i sardi riescono a mettere la testa avanti, grazie anche all’apporto concreto di Todic nel pitturato. Un potenziale gioco da tre punti di Jerome Dyson, che però non monetizza l’and one, convince coach Recalcati a chiamare timeout (27-30). I lagunari si caricano di falli, Dyson ringrazia dalla lunetta e firma il +7: una tripla di Ceron accorcia le distanze ed è coach Sacchetti a volerci parlare su. Ortner e Goss riportano gli orogranata a -2: un fallo antisportivo sanzionato a Peric permette agli isolani di riallontanarsi dalla linea di carità, con Dyson a quota 20 punti, e Sosa a punire dall’arco. Peric risponde dai 6.75, Sacchetti si iscrive a referto dalla lunga distanza chiudendo il primo tempo sul punteggio di 38-44. Al rientro dall’intervallo lungo i primi punti portano la firma di Todic: Lawal trova la via del canestro e con 4 punti consecutivi porta il vantaggio in doppia cifra. Ma l’Umana non si perde d’animo e ribalta l’inerzia del match con un parziale di 8 punti con Stone, Goss e Peric (48-52). Una tripla dell’ex Roma Goss riporta la Reyer sul -1, il sorpasso arriva con una tripla di Dulkys a 80 secondi dalla fine della terza frazione. I biancoblu litigano con il canestro ed è ancora Dulkys a punire ancora dall’arco (60-54). Peric riprende l’ultimo quarto da dove aveva chiuso il precedente, con una tripla che firma il massimo vantaggio: la grinta di Sosa trascina i compagni e accorcia le distanze (65-61). Una tripla di Logan riporta i suoi a un solo punto di distanza: la schiacciata di Stone, ormai a quota 12 punti, ricaccia indietro gli ospiti complice la concretezza offensiva di Nelson e Peric. Coach Sacchetti chiama timeout: al rientro in campo Logan punisce dall’arco e Todic si mette a servizio sotto canestro. L’ex Alba Berlino dalla lunetta firma il -2: Dyson fino in fondo in contropiede sancisce il pareggio con 3:38 da giocare. Un fallo di Dyson manda in lunetta Stone che fa 1/ 2, Todic dall’arco con autorità firma il sorpasso: i difensori cadono su Dyson come mosche e lui dalla linea di carità ringrazia. Gita in lunetta anche per Todic al quale non trema la mano; i padroni di casa però non ci stanno e trovano in Goss l’uomo che traina la squadra con cinque punti fondamentali. Dalla lunetta Stone firma il -1: Sassari non riesce a concretizzare in attacco e Goss dalla lunetta sancisce il pareggio. Sul cronometro restano 14 secondi: coach Sacchetti chiama timeout, nessuna delle due squadre segna, Brian Sacchetti ruba una palla fondamentale ed è overtime. Nei cinque minuti di overtime non c’è storia: Sassari gioca con il coltello tra i denti e si porta subito avanti con Todic, il quale è costretto alla panchina dopo aver commesso il quinto fallo. Sosa, Lawal e Dyson danno il tutto per tutto e chiudono la partita 90-100.

Leggi anche:  Trento-Olimpia Milano: streaming e diretta tv Eurosport o Rai Sport? Dove vedere playoff, gara 3

 

Reyer VeneziaStone 16, Peric 20, Goss 19, Ruzzier, Ress 7, Ortner 4, Nelson 7, Viggiano 2, Ceron 4, Dulkys 11 . All. Carlo Recalcati.

Dinamo Sassari – Logan 15, Sosa 20, Formenti, Devecchi, Lawal 9, Chessa, Dyson 29, Sacchetti 3, Mbodj 2, Vanuzzo 4, Todic 18. All. Romeo Sacchetti.

Arbitri: Lorenzo Baldini, Maurizio Biggi e Beniamino Manuel Attard

Note: Jerome Dyson (29 punti); Shane Lawal (7 rimbalzi); Edgar Sosa (5 assist)

  •   
  •  
  •  
  •