Nba, risultati 15 gennaio: NY ko anche a Londra, Lebron torna a vincere

Pubblicato il autore: Federico Sorrentino Segui

New York-Milwaukee 79-95 (giocata a Londra)
Cambia la Nazione, cambia il continente, ma New York (5-36) perde ugualmente. A Londra contro Milwaukee (21-19), di fronte ad un parterre d’eccezione con mezza Premier League ad assistere, arriva la sedicesima sconfitta consecutiva e la 26ma nelle ultime 27. Nei Knicks si rivede Anthony (25 punti in 27 minuti ma 8 palle perse), ma i Bucks fanno la voce grossa giá nei primi minuti e a fine primo quarto sono avanti giá 31-13. Notte fonda per New York, che affonda sotto i 22 punti di Mayo e i 20 di Knight.

Oklahoma City-Houston 101-112
La gara piú interessante della serata va a Houston (28-12) che batte Oklahoma City (18-20). Harden (31 punti, dei quali 15 nel primo quarto) vince il confronto con Durant (24 + 10 rimbalzi), ma sono un po’ tutti i Rockets a dominare la scena. Dopo la prima frazione, infatti, i padroni di casa sono avanti 40-18. Per i Thunder si fa dura, al massimo raggiungono il -10 nel quarto periodo, poi alzano bandiera bianca.

Cleveland-LA Lakers 109-102
Cleveland (20-20) riequilibra il proprio record in casa dei Lakers (12-38) interrompendo una striscia negativa che durava da sei partite. I padroni di casa concludono avanti di 4 il primo tempo, ma nella ripresa i Cavs riprendono in mano l’incontro con un Lebron James da 36 punti, nonostante un Kobe Bryant totalmente al servizio della squadra: 19 punti e 17 assist (high career).

  •   
  •  
  •  
  •