Si comincia a lavorare per il futuro della Scandone Avellino

Pubblicato il autore: Roberto Minichiello Segui

scandone avellino futuro

Definito l’arrivo del direttore sportivo, Valerio Spinelli, e scelto l’allenatore che sarà Pino Sacripanti, attualmente impegnato con gli europei under 20, la Scandone Avellino sta progettando il futuro del proprio roster. Quasi sicuramente la maggior parte della squadra dell’anno scorso verrà totalmente cambiata. Anche se si punta a riconfermare i due migliori giocatori della passata stagione, Amunike e Hanga, ma le due proposte di rinnovo difficilmente andranno in porto visto le numerose richieste che i due hanno in Italia e in Europa. Il duo Sacripanti-Spinelli  sta già lavorando per costruire il nuovo roster biancoverde. Un’idea stuzzicante potrebbe essere l’arrivo di Stefano Gentile, fratello del più famoso Gentile che sta a Milano, pupillo proprio di coach Sacripanti.

L’altra idea che sta in questi giorni prendendo forma si chiama Drake Diener, libero dal contratto con la Grissin Bon e al quale la Scandone Avellino avrebbe già formulato un’offerta. Intanto sta sondando il terreno per un altro play Jacob Pullen, ex Brindisi. Per quanto riguarda il mercato italiano alla Scandone Avellino fa gola il nome di Riccardo Cervi, anche se sul centro di Reggio Emilia c’è forte l’interesse di Milano. Oltre al roster si deve pensare anche ai collaboratori di Pino Sacripanti, al ruolo di vice quasi sicuramente sarà Flavio Fioretti, anche lui in uscita dalla Grissin Bon di Reggio Emilia, il quale è stato già collaboratore dell’attuale tecnico della Nazionale Under 20 italiana.

Ancora tutto da costruire il futuro della Scandone Avellino, in quanto si aspetta la fine della competizione europea per cominciare con serietà a realizzare il prossimo roster biancoverde, per costruire una squadra che possa tornare ai livelli degli anni passati e portare quell’entusiasmo che da un po’ di anni manca alla città di Avellino.

  •   
  •  
  •  
  •