WNBA: Moore e Charles Players of the Month. Coach Donovan e le sue 200 vittorie

Pubblicato il autore: Caterina Caparello Segui

WNBA Moore e Charles

WNBA: Anne Donovan, delle Connecticut Sun, è il primo coach donna nella Wnba ad aver ottenuto ben 200 vittorie.

donovan«Tutto questo sta a significare che ho allenato davvero molte partite, ma soprattutto quanto sia stata, e sia, fortunata ad allenare delle grandi atlete – ha dichiarato la Donovan, dopo la partita vinta contro San Antonio. Ho al mio fianco un ottimo team con cui percorro un bellissimo cammino e con cui ho instaurato delle relazioni durature. La cosa più importante è proprio questa, le relazioni che si creano e questo è ciò che significano per me le 200 vittorie».

Coach Donovan è dal 1995 che si trova nel Naismith Memorial Basketball Hall of Fame e, dal 1999, nella Women’s Basketball Hall of Fame. Un centro di 2.03, Anne ha militato dal 1979 al 1983 nella Old Dominion, ha partecipato a ben 3 tornei olimpici con la Nazionale vincendo l’oro a Los Angeles 1984, a Seul 1988 e a Pechino 2008 – quest’ultima medaglia l’ha vinta come head coach.

Il suo nome si trova, adesso, nella lista dei coach più vincenti: il primo è Mike Thibault con 250 vittorie, seguono Dan Hughes 228, Van Chancellor 211 e infine proprio la Donovan.

A quanto pare è tempo di premi: il 4 agosto, Tina Charles – New York Liberty – e Maya Moore – Minnesota Lynxjewell loyd – sono state nominate Wnba’s Eastern and Western Conference Player of the Month per il mese di luglio. Mentre per la categoria Rookie, Jewell Loyd – Seattle Storm – è stata nominata Rookie of the Month sempre per il mese di luglio.

Nella corsa per il titolo di MVP, le carte si sono mischiate: 1. Elena Delle Donne 2. Maya Moore 3. Tina Charles 4. Brittney Griner 5. Nneka Ogwumike.

Ma gustatevi la TOP 10 Plays of July…

Risultati dal 2 al 6 agosto: Phoenix-Atlanta 71-68, Seattle-New York 62-78, Los Angeles-San Antonio 80-78, Washington-Chicago 68-71; San Antonio-Connecticut 51-82, Indiana-Chicago 82-106, Minnesota-Los Angeles 61-83, Tulsa-Phoenix 84-87; San Antonio-Washington 63-66; Tulsa-Los Angeles 57-84.

coleman Risultati 7 agosto – Vittoria schiacciante delle Fever che eclissano Atlanta 106-77. Un’Atlanta molto sottotono che rinuncia al successo fuori casa già dal 1Q andando sempre più giù, nonostante lo stoppone al 2Q della Schimmel sulla Lucas: 26 palle perse, 30 falli e solo 10 rimbalzi offensivi. Inarrestabile Indiana con Marissa Coleman e i suoi 19 punti, seguita da Tamika Catchings 18 e 6 rimbalzi e Shenise Johnson 15 punti e 7 rimbalzi. Per Atlanta solo la solita Angel McCoughtry che, in 26 minuti, ha messo a segno 23 punti e 8 rimbalzi. GUARDA GLI HIGHLIGHTS IND-ATL

Un’altra vittoria per Connecticut che riesce ad imporsi su Washington 86-72. Tutta opera della numero 20, Alex Bentley, che si è portata via 31 punti, 3-4 da tre e 6bentley assist. Niente da fare per le Mystics che non ci hanno creduto abbastanza: 41% punti effettuati, 30% da 3 – contro il 56% delle Sun – e 23 rimbalzi totali, di cui 7 offensivi. Top Washington scorer è Emma Meesseman con 15 punti e 2 rimbalzi. GUARDA GLI HIGHLIGHTS CON-WAS

Incredibile sconfitta delle Chicago Sky, le Liberty espugnano l’Allstate Arena 77-63. Non è bastata la consueta Delle Donne, forse un po’ giù di tono con 17 punti, 1 canestro da tre e 6 rimbalzi in 36 minuti giocati. Ma nessuna è riuscita a contrastare la furia di Epiphanny Prince, la numero 10 newyorkese, che – in 30 minuti epiphanny princeha messo a ferro e fuoco Chicago: 30 punti, 5 assist e 4-5 bombe da 3, segue Tina Charles con 18 punti. Il tutto sotto gli occhi vigili e molto divertiti di Isaiah Thomas, playmaker dei Boston Celtics. GUARDA GLI HIGHLIGHTS NYL-CHI

Le Mercury proteggono le mura di casa dagli attacchi delle affamate linci di Minnesota 66-73. Una partita intensa dove nessuna squadra era intenzionata a ccasademontedere ma, alla fine, la legge del più forte ha fatto il suo dovere. Non c’è stata una vera e propria atleta che si sia innalzata più delle altre, è stato un vero gioco di squadra da entrambe le panchine. Per le Lynx: 100% ai liberi, 18 assist e 31 rimbalzi totali – di cui 5 offensivi. Top scorer Maya Moore con 17 punti, 6 rimbalzi e 3-7 da tre, segue Sylvia Fowles a 11 punti e 5 rimbalzi. Per Phoenix: 29% da tre, 18 assist, 37 rimbalzi e 10 stoppate. Top scorer delle Mercury DeWanna Bonner e la spagnola Marta Xargay Casademont con 15 punti – quest’ultima con 3 canestri dalla linea dei 3 punti –, seguono Brittney Griner (13 punti e 6 stopponi) e Candice Dupree (11 e 6 rimbalzi). GUARDA GLI HIGHLIGHTS PHX-MIN

Le partite dall’8 al 12 agosto: Seattle-San Antonio; Phoenix-Chicago, Connecticut-Washington, Atlanta-Tulsa, Los Angeles-Minnesota; Chicago-New York, Indiana-Washington, San Antonio-Minnesota, Seattle-Los Angeles; Tulsa-Connecticut, Seattle-Phoenix.

  •   
  •  
  •  
  •