WNBA: Vince il West all’All Star Game. Inarrestabili Maya Moore e Candace Parker

Pubblicato il autore: Caterina Caparello Segui

WNBA West

WNBA: vince il WNBA All Star Game il West. La squadra capitanata da coach Brondello ha battuto 117-112 l’East di Chatman.

La trionfante squadra West, arraffa il titolo per la nona volta grazie alla sua incredibile formazione: Maya Moore, Brittney Griner, Candice Dupree, Sue Bird e DeWanna Bonner (al posto delle infortunate Diggins e Augustus). Riserve: Nneka Ogwumike, Plenette Pierson, Danielle Robinson e Lindsay Whalen.

L’East aveva un fior fior di giocatrici che non sono per niente bastate a portare a casa il titolo per la quinta volta: Elena Delle Donne, Shoni Schimmel, Tamika Catchings, Angel McCoughtry e Tina Charles. Riserve: Alex Bentley, Kelsey Bone, Marissa Coleman, Stefanie Dolson, Emma Meesseman e Cappie Pondexter.

maya mooreMette sotto chiave il titolo di MVP 2015: Maya Moore, vincitrice anche nel 2014. L’ala numero 23 delle Minnesota Lynx ha messo a segno 30 punti 6 rimbalzi e 5 assist «È davvero bello poter giocare di fronte ad un numeroso pubblico che apprezzerà tutti gli sforzi fatti» ha commentato la Moore a fine gara.

Dopo l’incredibile All Star Game, il campionato è ricominciato con il ritorno e il debutto di: Candance Parker e Sylvia Fowles, rispettivamente alle Los Angeles Sparks e alle Minnesota Lynx.

Risultati dal 29 al 31 luglio: Indiana-Connecticut 75-73, Chicago-Phoenix 87-89; Seattle-Washingtn 74-87, New York-Indiana 72-84, Los Angeles-Minnesota 76-82, Atlanta-San Antonio 85-102; Phoenix-Tulsa 78-66.

sue birdRisultati 1 agostovittoria per le Connecticut Sun che sconfiggono le Storm di un punto 67-66 grazie al canestro, a 8 secondi dalla fine, della Stricklen. Torna in forma Sue Bird, il play numero 10 di Seattle, con 15 punti, 5 assist e 3 rimbalzi, dietro di lei Jewell Loyd con 13 punti. Per le vincitrici, è proprio Shekinna Stricklen la top scorer della squadra con 15 punti e 4 rimbalzi e 4-5 da tre punti. GUARDA GLI HIGHLIGHTS SEA-SUN

Inarrestabili le Minnesota Lynx che abbattono le Dream di Angel McCoughtry 86-70. Atlanta si adagia sugli allori prediligendo solo la difesa e peccando di “accidia”: 37 rimbalzi totali, di cui 6 in attacco. Women of the match sempre la solita Moore con 21 punti, 10 rimbalzi e 1 canestro da tre, Delle Donne dovrà guardarsi le spalle. Sotto tono la McCoughtry con 9 punti, mentre tiffanyTiffany Hayes ha provato ad aiutare la squadra con 15 punti e 5 rimbalzi, ma invano. GUARDA GLI HIGHLIGHTS MIN-ATL

Asfaltata San Antonio dal treno proveniente da Washington 53-88. Le Stars sono andate completamente in tilt già dal 1Q con 26-11 di parziale. Presenza in campo per la squadra di coach Hughes: Sophia Young-Malcolm con 17 punti, 7 rimbalzi e 4 assisist, e Kayla McBride con 11 punti e 1 canestro segnato dalla linea da 3. Per le Mystics grande prova di Kia vaugnVaughn con 15 punti e 6 rimbalzi, seguono il centro Dolson (14 punti) ed Emma Meesseman (12 punti e 11 rimbalzi). GUARDA GLI HIGHLIGHTS WAS-SAN

Disfatta per Chicago con le Sparks che espugnano l’Allistate Arena 88-77. La squadra di coach Chatman viene letteralmente asfaltata da una sola persona: Candace Parker. La sorella di Tony ha messo a segno ben 31 punti, 9 rimbalzi e 4 assist, dando del filo da torcere a Delle Donne, che ha guadagnato 21 punti e 5 rimbalzi, creando un vero e proprio testa a testa fra primedonne. Dietro la Parker, Kristi Toliver con 20 punti e 3-4 da tre. GUARDA GLI HIGHLIGHTS LAS-CHI

parkerLe partite dal 2-3 agosto: Minnesota-Tulsa; Seattle-New York, Phoenix-Atlanta, Los Angeles-San Antonio, Connecticut-Indiana.

  •   
  •  
  •  
  •