Ecco la nuova Scandone Avellino di mister Sacripanti

Pubblicato il autore: Roberto Minichiello Segui

scandone avellino

Da una settimana il nuovo roster della Scandone Avellino guidata da Pino Sacripanti si allena al Paladelmauro in vista della nuova stagione che inizierà dopo l’Europeo di basket, dove l’Italia cerca un posto per le Olimpiadi di Rio del 2016. Tra i nuovi volti di questa Scandone Avellino c’è anche Riccardo Cervi, tra i quindici convocati da Pianigiani, ma escluso dalla lista ufficiale presentata solo l’altro giorno. Lui è solo uno dei tanti volti nuovi che Nicola Alberani ha messo a disposizione per la stagione 2015/2016 allo staff di Pino Sacripanti. L’ultimo è quello di Ivan Buva, ala/centro croata di 208 cm, vecchia conoscenza del mister che l’ha allenato a Cantù e su cui ha espresso la sua gioia: “Buva è giocatore solido, che può essere utilizzato sia nel ruolo di 4 che da 5. Atleta che conosco molto bene, è migliorato molto a Cantu ed è capace di dare tanto, indifferentemente dal minutaggio con cui è utilizzato. Ivan, fa della durezza la sua vera forza e, per noi, rappresenta una buona assicurazione nel pacchetto dei lunghi“. 

Nel settore dei lunghi la Scandone Avellino ha messo a segno i colpi di Giovanni Pini proveniente da Reggio Emilia, il lituano Veikalas, e poi i cosiddetti piccoli come Acker, Tauren Green, Nunnally, e il lituano Blums. Pino Sacripanti può essere soddisfatto del roster messo a disposizione da Alberani e in conferenza stampa per tracciare un bilancio del mercato finora ha dichiarato: “Un primo ringraziamento va ai miei due assistenti per il lavoro fatto in costruzione della squadra, e naturalmente a Nicola, nessuno  si è risparmiato. Alla fine siamo soddisfatti del nostro lavoro. Abbiamo preso cinque ragazzi giovani e cinque esperti per far sì che la squadra giochi di sistema. Nella scelta dei giocatori abbiamo rispettato dei paletti: innanzitutto puntare su chi avesse una motivazione solida e sulla serietà professionale, che non venisse solo per passare un anno, e l’abbiamo fatto. Da Pini a Cervi, tutti hanno dimostrato di avere una grande volontà di venire ad Avellino. Sotto l’aspetto tecnico, siamo stati attenti, a ritagliare il giusto spazio a tutti, in modo da creare una buona chimica.”

Gli fa eco il direttore sportivo Nicola Alberani: “Abbiamo rispettato le idee che erano alla base della costruzione della squadra e, sebbene alcuni nomi potessero essere più altisonanti, siamo stati pragmatici, compiendo le scelte che ritenevamo migliori per la nostra idea di pallacanestro, facendo i conti con il mercato e con ciò che era disponibile”. Il mercato più difficile di tutta la sua carriera queste le parole di Alberani, arrivato dopo le dimissioni di Spinelli per mettere su un roster che puntasse a fare un buon campionato dopo le deludenti stagioni passate. E’ questo l’obiettivo della società biancoverde. La Scandone Avellino dopo la prima settimana di allenamenti sono pariti alla volta di Olbia dove sabato 5 settembre, alle 19.00, la Sidigas Avellino sfiderà i campioni di Germania, allenati da coach Andrea Trinchieri, il Brose Baskets Bamberg.  Per i lupi sarà la prima amichevole della pre-season 2015/2016 in un torneo che vedrà la partecipazione di tre team di Eurolega.  Alle 21:30 di sabato, scenderanno in campo, per l’altra semifinale, il Banco di Sardegna Sassari e il Darussafaka Dogus Istanbul. Domenica sarà tempo di finali. Alle 18.00 è in programma la finale terzo e quarto posto; alle 20:30 la finalissima.

 

  •   
  •  
  •  
  •