Euro basket 2015, Francia – Serbia, la finalina tra le deluse

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

 

 

eurobasket 2015La finale delle deluse di questo Europeo di basket ormai giunto agli ultimi suoi due atti si giocherà questo pomeriggio alle 14 a Lille. Francia e Serbia, grandi favorite della vigilia della competizione , si ritroveranno invece a contendersi un bronzo continentale, prezioso soltanto per il palmares delle due nazionali. Infatti Francia e Serbia usciranno da questo Europeo senza aver ottenuto neppure  il pass per le Olimpiadi di Rio del prossimo anno che proveranno, invece, a conquistare nel torneo pre olimpico del 2016. Ecco perchè quella di oggi rappresenta una sfida dove è alto il rischio di trovare squadre svuotate dal punto di vista mentale. Spetterà quindi ai rispettivi coach cercare di caricare al punto giusto  le squadre affinchè sul parquet di Lille si possa assistere ad uno spettacolo degno comunque di una ” finalina” europea.   Francia e Serbia arrivano al match di oggi pomeriggio dopo un campionato europeo che le ha viste protagoniste di un percorso per certi versi perfetto, fatta eccezione però del match più importante probabilmente. Per entrambe le squadre,infatti, le semifinali contro Spagna e Lituania hanno rappresentato due debacle difficili da digerire e, specialmente per la Serbia, ancora più difficile da preventivare.  Nonostante questo però la formazione di coach Djordjevic rimane favorita contro i padroni di casa francesi, traditi sul più bello dal loro giocatore migliore e cioè Tony Parker autore di una prova sottotono contro la Spagna.

Leggi anche:  Basket, Italia-Macedonia del Nord streaming e diretta tv in chiaro? Dove vedere Qualificazioni Europei 2022

Le statistiche delle due squadre fino a questo momento del torneo vedono la Serbia poter contare su una maggiore potenzialità offensiva rispetto alla Francia. 85 punti di media a partita per la formazione di Djordjevic contro gli 80 realizzati dai francesi. La formazione balcanica è riuscita a raggiungere questo risultato sfruttando la grande capacità offensiva dei suoi uomini, in grado di  tirare con ben il 63,8 % da due punti. Una percentuale tra le più elevate di tutto l’Europeo che testimonia la grande organizzazione di gioco dei Serbi, abili a creare tiri ” facili”.  Nessuna sorpresa quindi nel leggere i 23,8 assist di media a partita realizzati dalla Serbia.   Da tre la Serbia ha fino ad ora tirato con il 30% . Rispetto alla Francia la formazione serba cede qualcosa sotto canestro con  36,8 rimbalzi di media a gara contro i 41  della Francia. La formazione transalpina viaggia, invece, con una media di poco superiore al 50% nel tiro da due punti,  34,9 da tre punti  e soltanto il 72% dalla lunetta contro il 79% dei serbi. Tra le fila francesi migliore realizzatore fino a questo punto della competizione è stato Nando De Colo che viaggia ad una media di 12,3 punti a partita . Dietro di lui c’è Tony Parker con 11,9 punti ma con uno scadente 35,4% al tiro che di fatto è stato tra le cause della sconfitta francese in semifinale contro la Spagna.  I francesi si aspettano di più anche da Batum, al momento fermo a 9,4 punti di media, il cui potenziale in questo Europeo non è stato del tutto espresso. Tra le fila della Serbia  fari puntati su Bjelica, autore fino ad ora di 14,1 punti di media , e su Raduljica, con 13,9 punti a partita. Cerca riscatto anche Milos Teodosic il cui talento fino ad ora ha prodotto alla Serbia quasi 13 punti di media e 7,6 assist a partita.   Negli ultimi cinque precedenti in gare ufficiali il bilancio tra Serbia e Francia vede i transalpini in vantaggio per 3 a 2.  Nella Coppa del Mondo dello scorso anno Francia e Serbia si scontrarono prima nel girone eliminatorio dove ci fu la vittoria francese per 74 a 73 e poi nella semifinale dove invece furono i serbi a trionfare per 90  a 85, nonostante i 35 punti a referto di Batum. Nell’Europeo del 2013, invece, il confronto tra Francia e Serbia si concluse con la vittoria dei serbi per 79 a 69.

  •   
  •  
  •  
  •