Europei basket: promossi e bocciati della seconda giornata

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini Segui

europei basket gasol

Europei basket: è calato il sipario sulla seconda giornata della competizione continentale. Andiamo a vedere quali sono stati i promossi e i bocciati di ieri.
Europei basket: i promossi
Nemanja Bjelica: ancora lui, dopo la super prestazione contro la Spagna, l’MVP dell’ultima edizione di Eurolega è stato decisivo contro la Germania. L’ala ha segnato il canestro della vittoria della Serbia grazie a un’entrata in sottomano dopo aver battuto King.
Pau Gasol: dopo il brutto esordio contro la Serbia il lungo catalano ha giocato da campione. L’ex Lakers ha tirato fuori una prestazione da 21 punti e 7 rimbalzi in soli 24 minuti sul parquet confermando ancora una volta che se ha voglia è un’arma illegale in contesti europei.
Vassilis Spanoulis: scegliamo il fenomeno dell’Olympiacos ma in realtà sarebbe da menzionare tutta la Grecia. Il play ha segnato 16 punti ma il fatto straordinario del match è stata la rimonta della nazionale ellenica, che, sotto di otto punti nell’ultimo quarto, ha messo a segno un parziale di 13-2 che ha deciso il match.

Europei basket: i bocciati
Semih Erden: 
dopo la prestazione da dominatore contro l’Italia, il centro della Turchia si è sciolto come neve al sole di fronte alla stazza dei lunghi della Spagna. Erden ha segnato solamente 2 punti e catturato 2 rimbalzi in 18 minuti.
Zaza Pachulia: dopo l’incredibile sconfitta all’esordio contro l’Olanda, la Georgia ha perso anche il secondo match contro la Slovenia. Sarebbe servita una gran prova da parte di Pachulia ma il centro dei Dallas Mavericks ha chiuso con soli 3 punti in 19 minuti.
Milos Teodosic: la Serbia ha vinto contro la Germania ma il successo non è certamente merito del play del CSKA Mosca. Teodosic ha chiuso con 8 punti in 33 minuti tirando malissimo dal campo con 0/9 da tre punti. Una prova che rischiava di costare cara alla Serbia, che è stata salvata da Nemanja Bjelica, autore del canestro della vittoria.

  •   
  •  
  •  
  •