Scariolo: “L’Italia con il suo potenziale poteva battere chiunque”

Pubblicato il autore: Roberto Minichiello Segui

scariolo

Sergio Scariolo, fresco vincitore con la sua Spagna degli Europei di Basket ritorna a parlare del cammino degli azzurri fermati agli ottavi dall’altra finalista Lituania. La Spagna di Scariolo è uscita sconfitta nel girone contro l’Italia di Pianigiani e intervistato da Radio 24 si è soffermato sul cammino di Belinelli e compagni. “La Nazionale italiana ha fatto un passo in avanti, ora dovrà farne un altro per consolidarsi in altri aspetti del gioco. Con quel potenziale l’Italia poteva battere chiunque.” E infatti l’Italia ha dimostrato tanto talento e valore ed è mancata soprattutto in fase difensiva. “Senz’altro è vero che l’Italia era molto più forte offensivamente che difensivamente, – continua Scariolo –  però il potenziale di tiro da tre punti della squadra e il talento individuale nell’uno contro uno di alcuni suoi giocatori, da Gentile a Gallinari a Belinelli, era talmente grande che in una partita secca, come è successo con noi mettendo più di 100 punti, potevano veramente battere chiunque. Secondo me quindi è stato comunque un passo avanti rispetto al passato, e chissà che il futuro non permetta già dal preolimpico un altro passo avanti per potersi consolidare anche in quelle altre parti del gioco tanto decisive per il risultato che ancora possono migliorare.”

L’Italia deve ripartire da questo gruppo e non fare l’errore di aver fallito un appuntamento, perché davvero questo gruppo può raggiungere il traguardo di una qualificazione olimpica che potrebbe dare nuova svolta al basket italiano. Non è casuale che tre italiani stiano facendo grandi cose nel campionato più importante del mondo l’Nba e altri come Gentile può davvero ambire a questo traguardo. Tra poco riparte il campionato italiano e con quello poi ci sarà il preolimpico sperando che l’Italia non sprechi quest’occasione.

  •   
  •  
  •  
  •