A-2 Basket, vince Bologna lo scontro tra nobili decadute con Treviso

Pubblicato il autore: Edoardo Evangelista

A-2 Basket, vince Bologna lo scontro tra nobili decadute con Treviso
A-2 Basket, vince Bologna lo scontro tra nobili decadute con Treviso. I padroni di casa si impongono 85-78 sulla capolista del girone Est del campionato italiano di Serie A-2 di basket grazie ad una grande prova di squadra e ad un pubblico che ha sostenuto la squadra per 40′, creando un’atmosfera da grandissimi palcoscenici e rendendo onore ad una sfida storica del basket nostrano. Nelle fila fortitudine decisive le prove offerte da Sorrentino, letale dall’arco, Daniels, capace di dominare sotto canestro con un’energia che ha fatto la differenza, ed Italiano, prezioso in tutte le fasi di gioco e dimostratosi autentico leader mentale della squadra, denotando un temperamento da massima serie. Per la De Longhi arriva la seconda, pesante sconfitta consecutiva dopo il tonfo interno con Imola. Decisivo il crollo mentale dell’ultimo quarto, dopo che la squadra di coach Pillastrini aveva riacciuffato la partita e messo il naso prepotentemente avanti nel terzo quarto, dopo l’inizio spettacolare della truppa di Boniciolli che aveva chiuso 31-21 il primo periodo di gioco.

A-2 Basket, vince Bologna lo scontro tra nobili decadute con Treviso.
Prima dell’inizio della partita, al PalaDozza suona la Marsigliese per omaggiare il ricordo delle vittime della strage di Parigi, tra cui la 28enne studentessa italiana Valeria Solesin, rinvenuta morta dopo essere sparita nel caos che ha imperversato alla Concert Hall del Bataclan. Grande emozione sugli spalti, dove il coinvolgimento al suonare dell’inno francese è stato davvero ricco di trasporto emotivo.
Sulla stessa falsariga la partita, che inizia con grandissima intensità in un ambiente a dir poco surriscaldato da un avversario di giornata che rievoca i fasti del passato. Nel primo periodo Treviso va sotto nel punteggio per effetto dello stato di grazia di Bologna in fase offensiva. Daniels è letteralmente padrone del pitturato e la circolazione di palla è fluida, liberando al tiro da tre Italiano, Raucci, Montano ed il grande ex Carraretto. Decisamente in ombra l’esterno Flowers, una delle stelle della squadra ma autore di una prova tutto sommato al di sotto delle aspettative create dalle sue ultime, positive uscite con la maglia della Eternedile. La De Longhi ha il grosso merito di non farsi travolgere dallo storm impazzito dei padroni di casa, che chiudono il primo quarto avanti di 10 sfondando quota 30 punti. I ragazzi di Pillastrini come detto continuano ad insistere sui principi di gioco che li hanno portati in testa alla classifica, ed i frutti della pazienza risultano in un secondo quarto positivo, nel quale le distanze vengono accorciate anche grazie ai 3 falli che condizionano Daniels.

Leggi anche:  Happy Casa Brindisi, Frank Vitucci: "Vorrei andare via a testa alta"

A-2 Basket, vince Bologna lo scontro tra nobili decadute con Treviso.
Nel terzo quarto la capolista mette la quarta ed allunga sul +8, mentre Bologna non trova più la propria pallacanestro e non riesce a reagire nonostante la spinta costante della torcida della Fossa dei Leoni. Corbell mette il punto esclamativo con alcune triple pensatissime, ma è tutta la linea verde italiana della De Longhi a fare la differenza, con Negri, Fantinelli, Moretti e l’esperta chioccia Rinaldi a fare la differenza con temperamento, rapidità d’esecuzione ed idee chiare che portano a scelte corrette nella direzione e nel timing.
Nell’ultimo quarto di gioco succede qualcosa di inaspettato, con Treviso che passa rapidamente dall’avere la gara in mano a sbagliare banalmente tutto e più di quanto fosse possibile concedere ai padroni di casa, rinvigoriti da un pubblico davvero encomiabile nello sforzo con cui ha sostenuto l’impegno profuso dai suoi ragazzi. Decisivo su tutti lo straordinario Italiano, che con triple, fisicità e spaziature preziose riesce ad imprimere una svolta nella testa dei suoi compagni, che rapidamente ribaltano l’inerzia del match. La De Longhi regala una serie infinita di palle perse agli avversari, lasciando coach Pillastrini letteralmente a bocca aperta. Grandi sospiri di sollievo per il collega Boniciolli, altro ex di giornata, che aveva corso un gelido brivido sulla schiena quando nel terzo quarto erano i suoi a sembrare spaesati di fronte alla maggiore intensità ed al tiro a bersaglio degli ospiti, che sembravano vedere un canestro di proporzioni doppie rispetto a Carraretto e compagni.
A-2 Basket, vince Bologna lo scontro tra nobili decadute con Treviso.

  •   
  •  
  •  
  •