Risultati NBA 22 novembre: Bargnani risorge, urrà n° 15 per Golden State (VIDEO)

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui

risultati nba 22 novembreE sono 15: i Golden State Warriors schiacciasassi di questo autunno eguagliano il record degli Houston Rockets di Olajuwon (’93-’94) e dei remoti Washington Capitals dell’immediato dopoguerra ’48-’49: ora gli occhi sono tutti puntati sulla sfida che tra 48 ore li vedrà opposti ai Los Angeles Lakers per piazzare lo storico il 16° sigillo in fila (impreso non titanica contro i gialloviola di questi tempi).

Mago bene, Gallo meno. La 15esima perla dei campioni in carica arriva sul campo dei Denver Nuggets di Danilo Gallinari (105-118): per il lodigiano ci sono 19 punti a referto ma con un rivedibile 4/16 dal campo. Sembra invece un orologio svizzero l’attacco di Golden State, che tira col 52% dal campo nonostante un Curry più impreciso del solito, e soprattutto manda a bersaglio tutti e 12 i giocatori a disposizione del coach “ad interim” Luke Walton. Sono uno spettacolo da vedere, i Warriors: c’è poco altro da aggiungere. C’è la piccola impronta di Andrea Bargnani invece nel successo interno dei Brooklyn Nets su Boston: nel 111-101 finale, l’ala romana ci mette 12 punti in 21 minuti con un lusinghiero 6/9 dal campo. Ai Celtics non bastano le brillanti prestazioni degli esterni Thomas e Bradley, autori di 54 punti in coppia: Brooklyn ce la fa, grazie a un finalmente pimpante Jarret Jack (22) in regia.

Leggi anche:  Mercato NBA Harrell: "Lakers mi hanno voluto, Clippers no"

Westbrook micidiale, Clippers a picco. Bellissima e “maschia” partita ad Oklahoma City tra Thunder e Mavericks: i padroni di casa la spuntano (117-114) nonostante l’assenza del loro leader Kevin Durant. A dare il colpo di reni verso la vittoria ci pensa ancora una volta Russell Westbrook (31 punti e 11 assist): Dallas, in vantaggio per larghi tratti della gara, ha di che rammaricarsi con 6 uomini in doppia cifra e scampoli di eccelsa pallacanestro. Per OKC si rivede anche un Serge Ibaka ad alto livello (16 punti e 9 rimbalzi). Nella bufera, invece, i Los Angeles Clippers: nel match domenicale dell’ora di pranzo i californiani si fanno letteralmente travolgere dai Toronto Raptors tanto che a metà gara il passivo dice -30. I ragazzi di coach Rivers poi ingranano la sesta e abbozzano una stoica rimonta, ma invano: passano i canadesi 80-91. Cosa stia accadendo a un gruppo partito per puntare dritto all’anello Nba non è dato sapersi: Griffin spesso si perde in un bicchier d’acqua al capitolo falli, CP3 pare nervoso, Crawford e Pierce fisicamente accusano il peso dell’età. Pensare di emergere con questi estremi è alquanto difficile. Toronto invece ha nel tandem Carroll-DeRozan una coppia di esterni eclettici e soprattutto produttivi (42 punti complessivi in due):  se eliminassero qualche passaggio a vuoto di troppo, ad Est i Raptors possono davvero pensare in grande.

Leggi anche:  Mercato NBA Harrell: "Lakers mi hanno voluto, Clippers no"

Lakers disastrosi, Pelicans in ripresa. Non cessa l’agonia lancinante dei modestissimi Lakers: allo Staples Center i non irresistibili Portland Trail Blazers passeggiano e trovano una vittoria semplice semplice (93-107) con Damien Lillard (30) MVP della gara per manifesta superiorità. I losangelini l’impegno ce lo mettono, ma Bryant più di quello non dà più (18 alla fine per lui) e anche i giovani Russell e Randle, pur dando il cuore, cominciano a spazientirsi in molte fasi della gara. Perdere sta diventando frustrante in un ambiente luccicante come quello dei Lakers. Sono finalmente in ascesa invece i New Orleans Pelicans, che superano i Phoenix Suns al termine di una sfida fatta più di buone percentuali in attacco che di difesa ferrea (122-116). Per il team della Louisiana si rivede un Anthony Davis formato MVP: per la scelta n°1 del draft 2012 32 punti e 19 rimbalzi, ma soprattutto tanta leadership palesata al cospetto dei compagni. Ra i risultati Nba della notte questo è quello più decisivo, poiché può segnare un punto di svolta nel cammino dei Pelicans.

Leggi anche:  Mercato NBA Harrell: "Lakers mi hanno voluto, Clippers no"

Sotto gli highlights del match tra Denver e Golden State.

https://www.youtube.com/watch?v=W75fCScE-WU&spfreload=10

  •   
  •  
  •  
  •