Anche i rivali salutano la leggenda Bryant

Pubblicato il autore: Piero Giannoni

kobe_bryant_hd_wallpaper-HDBRYANT OMAGGIATO DAI RIVALI PRIMA DEL RITIRO
La notizia del ritiro di Kobe Bryant ha fatto dunque il giro del mondo, lasciando sgomenti gli addetti ai lavori. Proprio in questi giorni la leggenda dei Lakers, aveva pubblicato una lettera intitolata “Dear basketball” con il quale KB24 annunciava di appendere gli scarpini al chiodo.
La notizia del ritiro, pare aver smosso le acque persino tra i tanti avversari, in particolare tra le fila degli storici rivali dei Boston Celtics.
A congedare “ Black Mamba” ci ha pensato Jonathan Jacobson, tifoso dei Celtics e lo ha fatto con una lettera. Quanto è contenuto nel messaggio è certamente bellissimo da leggere, non solo per gli amanti dell’ NBA ma nel modo più ampio dello sport in assoluto.

Caro Kobe Bryant, ti odio.
Puoi biasimarmi? Da fan dei Celtics, ho tifato contro di te per due decenni. Ho gioito della tua agonia quando i miei Celtics ti hanno battuto nelle finali del 2008Paul Pierce se lo meritava molto più di te. Avevi già tre anelli al tempo.
Ma tre non erano abbastanza per te Hai avuto la tua vendetta ed ottenuto il tuo quinto anello nel 2010 strappandomi il cuore. Spero tu sia consapevole di quanto sei stato fortunato per l’assenza di Kendrick Perkins in gara 7. Oggi ho letto la tua lettera su “ players tribune “ ed ero scioccato. Non perché tu abbia annunciato il tuo ritiro – lo sapevamo già tutti. Ero scioccato per come mi ha fatto sentire la tua lettera. Nel mio immaginario, ti avevo sempre accomunato a Derek Jeter. Voi siete i due giocatori che noi fan di Boston odiamo di più ma allo stesso tempo non possiamo fare altro che rispettarvi Avete sempre giocato con orgoglio, passione e professionalità. Il 30 dicembre 2015 sarà l’ultima volta che giocherai a Boston e sarà anche l’ultima occasione per noi fan dei Celtics di spronare la squadra contro quello che è stato il giocatore più dominante nella nostra storica rivalità.
Con te se ne va tutto quello che è rimasto di un confronto che dominava l’ NBA. Forse questa sfida si riaccenderà forse no. Spero che ti sommergeremo di”boo” più di quanto fatto in altre sfide. Spero che sbaglierai ogni singolo tiro libero, così da non dimenticare cosa significa avere 17.000 tifosi contro, ansiosi di vederti fallire un’ultima volta. Spero che batteremo i Lakers ancora una volta e quando ti siederai in panca nel quarto periodo, con i miei Celtics a +20, accadrà qualcosa di fantastico. Ci alzeremo in piedi e ti mostreremo rispetto con la più grande standing ovation che tu abbia mai visto, dandoti il nostro agrodolce addio.
Perciò prima che tu te ne vada, voglio solo ringraziarti per essere stato molto più di un grande giocatore di pallacanestro. Per un’intera generazione di fans NBA , tu sei la pallacanestro. Non posso credere a ciò che dico ma… mancherai davvero
Un fan dei Celtics che non ti ha apprezzato abbastanza.
Con queste parole dunque anche gli storici rivali salutano la leggenda di Bryant.
Il giusto tributo per quello che è stato forse il giocatore più rappresentativo dell’ultimo decennio

  •   
  •  
  •  
  •