Eurolega: Sassari la vittoria non arriva più! Milano, ora tocca a te!

Pubblicato il autore: Vassalli Riccardo

eurolega
Ancora niente, ancora nulla, bisogna aspettare ancora per una vittoria della Dinamo Sassari in Eurolega, sconfitta ieri sera per 65-77 dalla Unicaja Malaga. Bisogna aspettare, ma senza aspettarsi nulla però. La squadra allenata da Calvani sembra proprio non riuscire a uscire dalla crisi, incassando la nona sconfitta in altrettante partite. C’è però da sottolineare che i sardi hanno mostrati progressi, nonostante la sconfitta, e gli abituali fischi finali si son trasformati in applausi.
Al Palaserradimigni i ritmi son stati alti fin da subito, con gli ospiti intenzionati a non lasciare nulla al caso e prendersi il primo posto nel girone; ma la Dinamo Sassari ha lo spirito da guerriera e conclude il primo quarto con uno svantaggio di 3 punti. Kuzminskas da un’anteprima di quello che sarà poi il risultato finale, insaccando una tripla e trascinando gli spagnoli verso il successo finale; Haynes cerca di accorciare le distanze ma i suoi assoli non servono ad altro che a migliorare il suo bottino personale. Il forcing finale italiano è stato rispedito al mittendo dalla Unicaja, che grazie a questo successo potrà giocarsi il primo posto nel girone, nel big match casalingo contro il CSKA Mosca.

Leggi anche:  Serie A Basket 2022-23, dove vedere le partite di campionato: Eurosport, Eleven Sports o DMAX?

Le altre gare

Successo importantissimo per il Maccabi che grazie a una caparbia prestazione tiene intatte le possibilità di approdare alle “TOP 16”. Il Bamberg è andato, come si suol dire, nel pallone non entrando mai in partita. Infatti già nel primo quarto il Maccabi si è portato a +12 e non si è mai fatto riprendere, tirando dritto verso un successo meritato.
Gara spettacolare fra Efes e Vitoria, sia per quanto visto sul piano del gioco e del intensità sia per il punteggio alto. In una partita dove si tira spesso e con precisione dai tre, a farne le spese è l’Efes che si è trovata sotto di +13 già al primo quarto; svantaggio che è si è poi rincorso fino alla metà del ultimo quarto, quando uno stratosferico Huertel prende in mano la situazione e ribalta il risultato.
L’olympiakos vince e convince nel match con i francesi del Limoges, nonostante assenze pesanti. Il successo greco in territorio francese, permette ai biancorossi di congelare il primo posto nel girone con una partita d’anticipo.
Il Lokomotiv Kuban vince e continua ad inseguire il primo posto che è alla sua portata.  A pagarne i danni questa volta sono i turchi del Pinar. Il Lokomotiv preso in spalla da un’aliante Broekhoff ha la meglio in una gara sofferta. Il tecnico della compagine russa a fine gara si gode il successo dichiarando: ” Vittoria fondamentale, ma sopratutto meritata. Siamo stati migliori sotto ogni aspetto ed è per questo che si vincono le partite, vincendo i duelli uno contro uno. Il primo posto è alla nostra portata e faremo di tutto per accaparrarci un posto nella “Top16″.”

Da non perdere

Leggi anche:  Serie A Basket 2022-23, dove vedere le partite di campionato: Eurosport, Eleven Sports o DMAX?

Questa sera invece toccherà al Emporio Armani Milano rappresentare l’Italia in Europa. Crocevia complicato per gli italiani in una gara da dentro o fuori contro i contri del Zagabria. Per girare una stagione iniziata male, i milanesi sono chiamati a vincere ribaltando il +9 subito in casa. Ma non sarà una missione impossibile, i croati davanti al loro pubblico hanno vinto solo una volta e mai convincendo appieno sul piano del gioco. Tutta l’italia si aggrappa a Milano, in quanto rappresenta l’ultimo baluardo del basket tricolore in Europa.

  •   
  •  
  •  
  •