Basket: al Preolimpico di Torino Italia nel gruppo B con Croazia e Tunisia

Pubblicato il autore: Andrea Chiavacci Segui

ItalBasket in NBA (fonte internet)
Si sono svolti questo tardo pomeriggio di oggi i sorteggi per i tre tornei  preolimpici di basket che si disputeranno dal 4 al 9 luglio nelle sede della Fiba a Ginevra che garantiranno i pass per i giochi a cinque cerchi di Rio De Janeiro. L’Italia si giocherà le sue chance al palasport di Torino contro Tunisia e Croazia.  Al sorteggio le mani di Nesterovic e Garbajosa ci hanno evitato la Francia e l’immediato   scontro con la Grecia che viene inserita comunque a Torino nel girone A assieme a Messico e Iran. Gli ellenici sono l’avversario più tosto nella corsa a Rio. Un approccio più morbido rispetto agli azzurri di Ettore Messina che torna a sedersi sulla panchina azzurra dopo quasi 20 anni quando conquistò l’argento agli Europei spagnoli del 1997. Di strada ne ha fatta l’ex coach di Virtus, Cska Mosca e attuale vice allenatore di San Antonio. Adesso sta a lui mettere insieme i grandi giocatori italiani, gli assi Nba con Gallinari in testa e i giovani leoni della nostra serie A, per formare un gruppo vero che faccia il definitivo salto di qualità dopo un buon europeo a cui però è mancata la grande impresa.
Veniamo nel dettaglio alle due nazionali da affrontare a Torino. La Croazia non è più lo squadrone di una volta ed è reduce dal deludente europeo casalingo dove il quintetto di Velimir Perasovic, esonerato dopo il torneo di Lione,  è uscito agli ottavi di finale contro la Repubblica Ceca. Resta comunque un quintetto da temere quando è in giornata come in occasione della vittoria 80-73 con la Slovenia oppure quando ha tenuto testa alla Grecia sempre a Zagabria nel settembre scorso nel primo turno dell’europeo. L’ultimo risultato importante in una grande manifestazione è il quarto posto all’Europeo 2013 dove rifilò un 76-68 agli azzurri. Da tenere d’occhio l’ala dei Brooklyn Nets Bojan Bogdanovic e soprattutto la guardia dell’Olimpia Milano Krunoslav Simon.  Adesso serve trovare un nuovo allenatore per ricompattare l’ambiente. Tutta da scoprire invece la Tunisia che comunque è arrivata terza nell’ultima Coppa D’Africa dopo averla vinta per la prima volta nel 2011. La squadra è allenata da Adel Tlatli ed ha conquistato anche un bronzo ai giochi del mediterraneo del 2013.  Una nazionale comunque in crescita che ha centrato nel 2012 la prima storica qualificazione olimpica a Londra. Olimpiadi che mancano in casa Italia dal 2004 quando la magnifica avventura dei ragazzi di Recalcati si fermò solo in finale contro l’Argentina dopo aver eliminato in semifinale la Lituania con una prova straordinaria di Pozzecco e soprattutto Basile autore di 31 punti. Quell’argento assieme a quello di Mosca 1980 resta il massimo nella storia della nostra pallacanestro a cinque cerchi. Negli altri tornei la Serbia è favorita in quello di Belgrado dove incrocerà subito Angola e Portorico mentre la Francia con il suo Bronzo europeo è la squadra da battere a Manila. I galletti sono inseriti nel girone con Nuova Zelanda e i padroni di casa delle Filippine. L’Italia giocherà il 4  luglio contro la Tunisia e il 5 con la Croazia. Vediamo come si compongono i tre tornei. Ricordiamo che si incroceranno le prime due di ogni girone in semifinale l’8 e le vincenti si sfideranno il 9 luglio nella finale che aprirà le porte di Rio.

Torneo di Belgrado: girone A: Serbia, Angola, Portorico. Girone B: Giappone, Repubblica Ceca, Lettonia.

Torneo di Manila: girone A: Turchia, Senegal,Canada. Girone B: Francia, Nuova Zelanda, Filippine.

Torneo di Torino: girone A: Grecia, Messico, Iran. Girone B: Tunisia, Croazia, Italia.

La fonte delle statistiche sulle nazionali è Wikipedia.

 

  •   
  •  
  •  
  •