La Scandone cala il tris, battuta Pesaro nel posticipo di campionato

Pubblicato il autore: Roberto Minichiello Segui

scandone
La Scandone Avellino ottiene contro Pesaro, nel posticipo della prima giornata di ritorno del campionato di Serie A Beko di basket, la terza vittoria consecutiva e consolidando l’ottavo posto in classifica. Posizione che gli ha permesso di essere tra le final eight di Coppa Italia che si terranno a Milano nel mese di febbraio e continuando ad essere una delle candidate per il prossimo play-off campionato. La Scandone ottiene la sua terza vittoria esterna, in questo campionato dopo le vittorie a Capo D’Orlando e Varese ed espugna anche Pesaro. Contento della vittoria anche mister Sacripanti che alla fine del match ha così commentato la vittoria della sua squadra: “E’ una vittoria molto importante: la terza di fila e la seconda fuori casa. Nei primi due tempi ci siamo fatti sopraffare un po’ dalla fretta. In più di un contropiede avremmo dovuto gestire meglio i possessi e far correre un po’ di più loro. Nel secondo tempo abbiamo allargato gli spazi e Pesaro ha faticato tantissimo. Era una partita di nervi e tensione e per come sono andare le cose siamo ancora più contenti. Mi è piaciuta la mentalità di squadra. Avevo detto ai ragazzi di non avere fretta di chiuderla, sapevo che questa sarebbe stata una partita che si poteva vincere solo nei secondi finali. Ho detto loro di tenere duro fino al quarantesimo, mi hanno accontentato.”

La Scandone Avellino espugna Pesaro con il risultato di 88-82. Partita che non è stata per niente facile per gli irpini che nei primi minuti vedono un dominio della formazione di Paolini che si porta con un vantaggio di nove punti sul 18-9. Molti gli errori dalla linea dei tre punti per i ragazzi di Sacripanti fino a quando Acker non comincia a prendere le misure e a realizzare canestri importanti che portano la Scandone a chiudere il primo quarto sotto di due punti. Nel secondo quarto Ragland porta in vantaggio per la prima volta nella sfida gli irpini che poi vengono nuovamente superati da un ottimo Daye per Pesaro che continua a stare avanti fino alla chiusura del secondo quarto. L’Avellino di Sacripanti ha sempre cercato di non far allungare Pesaro riuscendoci all’intervallo lungo con il punteggio di 44-41 per i padroni di casa. Alla ripresa è la volta della tripla di Leunen a mettere la partita in parità, ma è solo una scintilla degli irpini che vedono subire un break di sei punti e Pesaro si porta sul 50-44. Distanza di punti che dura fino al 61-55 quando la Scandone guidata di Nunnally e Buva sfoderano un parziale di 8-0 e si riportano in vantaggio. Vantaggio che resterà anche alla fine del terzo quarto. (64-69).

Ultimo quarto che si apre all’insegna di Avellino che con un’altra tripla di Leunen e Nunnally arriva al più dieci. E qui rientra in campo Daye per Pesaro che riporta i padroni di casa a riportarsi in vantaggio con il punteggio di 80-79. Ma i marchigiani non avevano fatto i conti con il neo acquisto biancoverde, Joe Ragland che con una splendida tripla spezza le gambe a Pesaro che arrivano a quattro punti di distacco. Sempre Ragland ha in mano i liberi per chiudere l’incontro ma li fallisce e riaccende Pesaro che però deve fare i conti con l’ottima partita di Nunnally che non sbaglia e riporta a più quattro il distacco che non verrà più ripreso. Daye sbaglia il tiro che potrebbe aprire la partita e sul capovolgimento gli irpini non sbagliano e portano il terzo successo consecutivo. Top scorer della sfida per la Scandone è Nunnally con 19 punti, 18 i punti per Buva, per Pesaro Daye conclude con 20 punti e i 19 di Christon. La Scandone non ha avuto vita facile soffrendo per buona parte della gara, ma ha avuto il merito di non mollare come spesso gli è capitata nel corso della stagione prendendosi questa vittoria. Sacripanti può ritenersi soddisfatto della prova dei suoi, meno Paolini coach di Pesaro che ora con solo 10 punti in classifica è penultima insieme a Bologna e Torino.

Consultinvest Pesaro – Sidigas Avellino 82 – 88
(26-24; 18-17; 20-28; 18-19)

Consultinvest Pesaro: Daye 20, Christon 19, Shepherd 16, Lacey 13, Lydeka 11; Ceron 3, Solazzi, Gazzotti, Rosa, Candussi, Basile. Coach Paolini
Sidigas Avellino: Leunen 10, Acker 16, Nunnally 19, Cervi 11, Green; Buva 18, Ragland 13, Norcino, Veikalas, Severini, Pini 2, Parlato. Coach Sacripanti

  •   
  •  
  •  
  •