NBA: Gallinari top-scorer del match, bene Belinelli

Pubblicato il autore: Giovanni Cardarello Segui

ItalBasket in NBA (fonte internet)
Grande serata per DANILO GALLINARI al Target Center di Denver. La 27enne ala piccola di Sant’Angelo Lodigiano trascina i Nuggets al successo casalingo contro i Minnesota Timberwolves, battuti con il punteggio di 78-74: l’azzurro realizza 20 punti, oltre a 7 rimbalzi e 4 assist, in 35 minuti di impiego e si guadagna il titolo di top-scorer dell’incontro (15 di Jusuf Nurkic e, tra gli ospiti, 14 di Karl Anthony Towns).

Dallas supera New Orleans lasciando Dirk Nowitzki, Deron Williams, Zaza Pachulia and Wesley Matthews tutti in panchina. Ventunesimo successo casalingo di San Antonio con Duncan che segna 18 punti contro Utah. Kevin Durant nel segna 26 nella vittoria dei Thunder su Memphis. Vittoria dei Los Angeles Clippers su Portland.

Si ferma ad otto la striscia di sconfitte consecutive per i New York Knicks. Battuti i Miami Heat con 25 punti di Carmelo Anthony. Paul George segna 20 punti, Paul Ellis 9 dei suoi 19 nell’ultima frazione per la vittoria di Indiana su Orlando. Cleveland conquista la quinta vittoria consecutiva con 32 punti di Irving contro Washington. Reggie Jackson (24 punti) è decisivo nella vittoria di Detroit su Boston.

BARGNANI Sconfitti, invece, i Brooklyn Nets di Andrea Bargnani, che cadono per 91-74 sul parquet dei Toronto Raptors, trascinati dai 22 punti messi a segno da Jonas Valanciunas. Il 30enne centro romano gioca solo 5 minuti, siglando 3 punti (24 quelli a referto del suo compagno di squadra Brook Lopez).

BELINELLI Nelle gare del 6 Gennaio Marco Belinelli chiude ancora una volta in doppia cifra ma Sacramento si arrende a Dallas per 117-116 dopo due overtime: decide la tripla di Deron Williams (25 punti) a 2″3 dall’ultima sirena, con i Mavs che superano in casa per la 22esima volta di fila i Kings. La guardia di San Giovanni in Persiceto realizza 14 punti in oltre 43′ con 5/17 dal campo (4/13 da tre) oltre a collezionare 9 rimbalzi, tre assist e tre palle recuperate. Ottime prove per Cousins (35 punti e 17 rimbalzi) e Gay (31 punti), Dallas ringrazia anche Nowitzki (23 punti) e Matthews (20 punti).

Anche con un Curry a mezzo servizio (17 punti in 26′), Golden State spazza via anche i Lakers, diventando la prima squadra nella storia Nba a centrare la 33esima vittoria su 35 gare: 109-88 il finale. I campioni Nba si godono lo show di Klay Thompson (36 punti, 22 nel primo quarto) e non hanno bisogno di spremere Stephen Curry, ancora alle prese con un problema alla gamba sinistra, nella trasferta sul parquet di Los Angeles. Fra i gialloviola, privi di Bryant, 23 punti di Clarkson.

Trascinati da Afflalo ed Anthony (23 punti a testa), i Knicks battono per la seconda volta in tre giorni gli Hawks (107-101) mentre i Bulls consolidano il secondo posto a Est battendo 117-106 Milwaukee. Altra serata di grazia per Butler (32 punti e 10 assist), in doppia doppia anche Gasol (26 punti e 11 rimbalzi).

 

Questi i risultati degli ultimi incontri disputati nel campionato di basket Nba:

  • Miami Heat-New York Knicks 90-98
  • Orlando Magic-Indiana Pacers 86-95
  • Washington Wizards-Cleveland Cavaliers 115-121
  • Boston Celtics-Detroit Pistons 94-99
  • Brooklyn Nets-Toronto Raptors 74-91
  • Minnesota Timberwolves-Denver Nuggets 74-78
  • New Orleans Pelicans-Dallas Mavericks 91-100
  • San Antonio Spurs-Utah Jazz 123-98
  • Phoenix Suns-Charlotte Hornets 111-102
  • Oklahoma City Thunder-Memphis Grizzlies 112-94
  • Portland Trail Blazers-L.A. Clippers 98-109
  • Atlanta Hawks-New York Knicks 101-107
  • Chicago Bulls-Milwaukee Bucks 117-106
  • Dallas Mavericks-Sacramento Kings 117-116 (2 overtime)
  • Los Angeles Lakers-Golden State Warriors 88-109
  •   
  •  
  •  
  •