Basket donne: Italia, ostacolo Montenegro verso Euro2017

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa Segui
Nazionale femminile le convocate

Laura Macchi (fonte familabasket.it)

Battere Montenegro per mettere la zampata verso Euro2017. Ci prova sabato pomeriggio l’Italbasket femminile che, al PalaRomare di Schio (ore 19, diretta su SkySport2), giocherà una sfida chiave nella corsa all’Europeo del prossimo anno in Repubblica Ceca. Italia e Montenegro conducono infatti il Girone C a punteggio pieno dopo due gare e all’Europeo accedono le prime di ciascuno dei nove gironi più sei delle migliori seconde.

Dopo le agevoli vittorie su Albania e Gran Bretagna, ostacolo Montenegro per l’Italia di coach Andrea Capobianco che cerca il successo di prestigio contro una delle selezioni più forti d’Europa che fra le proprie fila annovera giocatrici di alto livello come Jelena Dubljevic (Galatasaray), Jelena Skerovic, Snezana Aleksic ed Iva Perovanovic (Orduspor). I precedenti sono a favore dell’Italia che, in due sfide del 2013, si è imposta 63-48 nel torneo di Belgrado e 66-60 all’Eurobasket qualificandosi ai quarti. Il Montenegro però è cresciuto tantissimo, basti pensare che all’Europeo 2015 è stato eliminato per un solo punto dalla Spagna nei quarti di finale.

«Il Montenegro è una squadra molto pericolosa ma credo che il loro coach sia preoccupato quanto me – ha sottolineato coach Capobianco –. A Schio sanno come fare a vincere, dobbiamo farci contagiare da questa mentalità e provare in tutti i modi a portare a casa una partita così importante. Garantisco sudore, impegno e cuore, vogliamo vincere anche per dimostrare quanto queste ragazze si sentano azzurre dentro».

Nutrita la componente scledense nel roster azzurro: Sottana, Gatti, Masciadri, Macchi, Ress, Bestagno, Zandalasini giocano infatti con le orange. Volte all’ottimismo anche le parole di Gianni Petrucci, presidente della Federbasket. «Ora che abbiamo reintegrato qualche giocatrice importante (chiaro il riferimento a Laura Macchi) sono certo che questo gruppo sia il più forte degli ultimi anni».

Italia:
4 Chiara Consolini (88, 1.85, G, Passalacqua Spedizioni Ragusa)
6 Sabrina Cinili (89, 1.91, A, Club Deportivo Zamarat)
7 Giorgia Sottana (88, 1.77, P/G, Famila Schio)
8 Giulia Gatti (89, 1.68, P, Famila Basket Schio)
9 Laura Spreafico (91, 1.80, A, Basket Parma)
10 Francesca Dotto (93, 1.70, P, Gesam Gas Luce Lucca)
11 Raffaella Masciadri (80, 1.85, A, Famila Schio)
12 Alessandra Formica (93, 1.89, C, Umana Reyer Venezia)
14 Kathrin Ress (85, 1.93, C, Famila Schio)
15 Jenifer Nadalin (83, 1.87, A, Passalacqua Spedizioni Ragusa)
16 Gaia Gorini (92, 1.81, P/G, Passalacqua Spedizioni Ragusa)
18 Martina Crippa (89, 1.78, G/A, Gesam Gas Luce Lucca)
20 Martina Bestagno (90, 1.89, C, Famila Schio)
23 Cecilia Zandalasini (96, 1.85, A, Famila Schio)
24 Marzia Tagliamento (96, 1.82, A, Minibasket Battipaglia)
29 Laura Macchi (79, 1.88, A, Famila Schio)

Montenegro
4 Irena Matovic (1988, 1.85, ala)
5 Jelena Skerovic (1980, 1.77, guardia)
6 Jelena Vucetic (1993, 1.82, playmaker)
8 Natasa Popovic (1982, 1.90, centro)
9 Snezana Aleksic (1989, 1.72, playmaker)
10 Jelena Dubljevic (1987, 1.88, ala)
11 Milica Milosev (1993, 1.85, ala)
12 Iva Perovanovic (1983, 1.88, centro)
14 Bozica Mujovic (1996, 1.76, guardia)
15 Angelica Robinson (1987, 1.98, centro)
20 Kristina Rakovic (1994, 1.85, ala-centro)
21 Marina Vucetic (1993, 1.92, centro)
Milica Jovanovic (1989, 1.89, ala/centro)
Jovana Pasic (1992, 1.83, guardia)
Allenatore: Momir Milatovic

La situazione
Classifica: Italia, Montenegro 2-0; Gran Bretagna, Albania 0-2

 

  •   
  •  
  •  
  •