NBA: La giornata del 11 febbraio in pillole

Pubblicato il autore: Vassalli Riccardo Segui

Nba
Non vuoi perderti nemmeno un secondo del mondo NBA? Di seguito sono raccolti tutte le maggiori news di tutte le squadre della pallacanestro oltreoceano.

Giornata infelice e tragica per il vice allenatore dei Thunder Monty Williams. La consorte all’età di 44anni è deceduta dopo un fatale incidente stradale. A piangerne la scomparsa, oltre a tutta la squadra che si è abbracciata al proprio vice allenatore, sono i cinque figli.

Continua il momento negativo per Gilchrist. Nel match contro i Pacers, Gilchrist ha rimediato l’ennesimo infortunio alla spalla che lo costringerà a stare lontano dal parquet per qualche mese. Il giocatore degli Hornets ha già saltato la bellezza di 44 partita in questa stagione per lo stesso motivo, costringendolo anche a un operazione che non sembra aver portato benefici.

Leggi anche:  Serie A2 girone verde: una Udine troppo forte si prende i primi punti contro gli Stings

Karl Anthony Town giganteggia nel match della notte contro i Raptors. Il gigante statunitense ha messo a referto 35 punti, 11 rimbalzi e 3 stoppate.

Nessun giocatore dei Detroit Pistons vestirà più la maglia con alle spalle il numero 1. La società, nella notte ha deciso di ritirare definitivamente il numero 1 in onore di Billups.

Poteva finire in rissa il match tra Suns e Warriors. Infatti Morris e Goodwin, compagni di squadra per l’esattezza sono giunti alle mani dopo un acceso diverbio. La rissa è stata sfiorata solamente grazie al intervento dei compagni di squadra. AL termine del match entrambi hanno dichiarato che questo può accadere, succede ogni tanto in famiglia di litigare. A detta di Morris e Goodwin il loro rapporto non cambierà, e che il brutto gesto è soltanto un qualcosa legato alla forte adrenalina.

Leggi anche:  Serie A2 girone verde: una Udine troppo forte si prende i primi punti contro gli Stings

Scontro epico quello avvenuto la scorsa notte nel match tra Lakers e Cavaliers che ha visto opporsi due idoli induscussi, come Le Bron James e Kobe Bryant. Le Bron ha avuto la meglio nello scontro individuale, avendo collezionato 29 punti e 11 assist. Kobe ha messo a referto solamente 17 punti. Gesto curioso quello tra i due giganti al termine del match. Bryant ha regalato le scarpe indossate al suo amico e rivale Le Bron con tanto di autografo.  Lo stesso gesto si verificò anche nel lontano 2002.

Shabazz Muhammad è il giocatore più ricercato della NBA. Attualmente sotto contratto con i Timberwolfes si vocifera l’interessamento di tante squadre come : Blazers, Celtics e Clippers. Con ogni probabilità il giocatore cambierà casacca entro la deadline prevista per settimana prossima.

Leggi anche:  Serie A2 girone verde: una Udine troppo forte si prende i primi punti contro gli Stings

Grande mossa di mercato televisivo per Sky che si è assicurata i diritti per uno degli eventi più attesi nel continente a stelle e strisce. Sky Sport 2 trasmetterà i tre giorni di pallacanestro che si concluderanno come da tradizione con gli All star game.

Mercato in fermento in casa Claveland Cavs. Per rinforzare l’organico i Clevaland hanno messo nel mirino la guardia dei Sacramento Kings, Ben McLemore. A forzare il passaggio del player sono gli agenti che reputano scarsi i pochi minuti di parquet concessi a Ben.

È costata una giornata di squalifica la gomitata che il lungo Whiteside ha rifilato in faccia a Boban Marjanovic durante la gara di ieri notte contro i Sant Antonio Spurs.

  •   
  •  
  •  
  •