Risultati NBA 26 febbraio: Charlotte, guizzo playoff. Lowry stende i Cavs (VIDEO)

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui

risultati nba
Kyle Lowry è sempre più il volto sorprendente di questa Nba griffata 2016. Il regista dei Toronto Raptors imbastisce la sua performance migliore in carriera (43 punti, 9 assist e supremazia sugli esterni avversari impressionante), e mette una meravigliosa ciliegia sopra alla deliziosa torta con il canestro che regala ai canadesi la vittoria sui Cleveland Cavaliers (99-97). I quali, a loro volta, escono dal parquet di Toronto con le ossa rotte: Irving (solo 10 punti) viene schiantato dal satanasso Lowry, James ne mette 25 ma con troppi tiri e il cast di supporto in generale paga dazio di fronte all’oliato gioco dei Raptors. I quali hanno pure un DeRozan che, febbricitante, non li aiuta con un pessimo 1/12 in 30’ sul rettangolo di gioco. Altro successo cruciale a Est è quello dei Charlotte Hornets sul campo degli Indiana Pacers (95-96). E’ Kemba Walker (22) con un blitz in penetrazione a firmare i due punti che valgono tanto oro quanto pesano per il team della Carolina. Ai Pacers non basta la gran serata di Paul George in attacco: Charlotte resta sempre alle calcagna dei padroni di casa e nel concitato finale piazza il morso che manda a tappeto tutta Indianapolis.

Leggi anche:  Basket, Italia-Macedonia del Nord streaming e diretta tv in chiaro? Dove vedere Qualificazioni Europei 2022

Italiani, venerdì nero. Brutta nottata per gli azzurri della Nba. Partiamo da Danilo Gallinari: i suoi Denver Nuggets cadono dopo un overtime a Dallas (122-116), ma chi cade davvero (non in senso figurato) è proprio l’ala lombarda. Per il Gallo brutta distorsione alla caviglia, la cui entità verrà valutata nei prossimi giorni. Lui stesso però ammette che potrebbe essere più complicata di quella patita appena prima di Natale. Probabile uno stop, quanto lungo non si sa. Tornando, in casa Denver non bastano le ottime prestazioni di Barton (22) e Augustin (20): passa Dallas, infliggendo a Denver il probabile addio definitivo alla post season. Per Marco Belinelli invece soltanto due striminziti punti nel ko dei Sacramento Kings contro i Los Angeles Clippers (110-117): ai padroni di casa non basta un Cousins da 26 punti e 15 rimbalzi. I Clippers trovano il miglior Chris Paul dell’anno: per il regista ex New Orleans 40 punti e 13 assist. I californiani ci sono e vogliono arrivare a primavera al top della loro forma.

Leggi anche:  Basket, Italia-Macedonia del Nord streaming e diretta tv in chiaro? Dove vedere Qualificazioni Europei 2022

Atlanta va. Dunque: 19 di Teague, 18 di Horford e 17 di Bazemore. E gli Atlanta Hawks vanno che è un amore, alla faccia della dirigenza che nel mercato invernale voleva smembrare il gruppo. Per il team della Georgia è tutto facile contro i Chicago Bulls (103-88). I quali, a parte il giovane McDermott (20 punti), senza i loro big possono fare davvero ben poco per invertire l’andazzo. Forse li vedremo ai playoff ma assolutamente non oltre il primo turno: la stagione sembra compromessa. Lo è in parte anche quella dei New York Knicks, che però trovano una bella vittoria contro gli Orlando Magic (108-95) grazie ai 19 punti e 6 assist di quel Carmelo Anthony dato in partenza prima della deadline di mercato del 19 febbraio ma poi rimasto invece nella Grande Mela alla corte di Phil Jackson. Per gli ospiti, a parte Vucevic (18 con 8 rimbalzi), la birra in corpo sembra ormai esaurita. Tornano al successo anche gli Washington Wizards, corsari sul parquet dei Philadelphia 76ers (94-103). Mattatore di serata è John Wall, che colleziona 23 punti e 11 assist e ritrova il giusto feeling coi suoi dopo un filotto di prove incolori. Chiude il programma notturno la vittoria dei Memphis Grizzlies sul campo dei Los Angeles Lakers (95-112): migliore in campo è Hairston (21) per i Grizzlies, sepre più consapevoli di poter dar fastidio a molti in primavera.

Leggi anche:  Basket, Italia-Macedonia del Nord streaming e diretta tv in chiaro? Dove vedere Qualificazioni Europei 2022

Sotto il recap del match tra Raptors e Cavs.

  •   
  •  
  •  
  •