Risultati NBA 20 marzo: Nowitzki intramontabile, Clippers a picco (VIDEO)

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui

risultati nba 20 marzo
Nella domenica Nba, spicca il momentaccio dei Los Angeles Clippers, al 2° ko consecutivo dopo quello patito a Memphis. Sul campo dei New Orleans Pelicans, i californiani si addormentano nel momento topico e cedono per 109-105. Tante le cose che non vanno in casa angelina: dalla difesa alle percentuali di tiro. Una sconfitta inaccettabile, se si calcolano le assenze di Anthony Davis, Ryan Anderson, Quincy Pondexter, Norris Cole, Bryce Dejean-Jones, Eric Gordon e Tyreke Evans nei Pelicans: praticamente tutta la squadra. Trascinatati da solida (24), i ragazzi della Louisiana ci mettono tutto il cuore possibile e alla fine riescono a spuntarla. Per coach Rivers un campanello d’allarme color rosso fuoco in vista dei playoff. Continua spedita invece la marcia dei Toronto Raptors, che pur con qualche fatica piegano la resistenza degli Orlando Magic (105-100). A dare la scossa ai canadesi la solita esplosività di DeMar DeRozan (25) e la buona lena in post basso dell’argentino Luis scola (20 punti con 8 rimbalzi). Dopo il netto ko di Cleveland dell’altra notte, i Raptors fanno un altro bel balzo verso la vetta della eastern conference. I Magic, guidati da Victor Oladipo (21), si addormentano sul più bello, e se ne tornano in Florida solo con tanto rammarico.

Belinelli ritrova la vittoria, Nowitzki intramontabile. Ci volevano i derelitti New York Knicks per far ritrovare il sorriso in casa Sacramento Kings. Al Madison Square Garden termina 80-88: troppi i forfait in casa Knicks per sperare in qualcosa di più. Dopo l’impiego ridotto al lumicino nelle ultime settimane, Marco Belinelli ritrova il parquet con 29 minuti dove colleziona 8 punti e 3 assist. Decisiva per i californiani la prova roboante di Demarcus Cousins, che chiude con 24 punti e 20 rimbalzi, a dimostrazione che se concentrato e motivato, il centro dei Kings in zona pitturata ha pochi rivali nella Nba odierna. I Kings possono incriminare solo se stessi se (come è ormai probabile) non centreranno la post season. Netta vittoria anche per i Dallas Mavericks nell’anticipo domenicale contro i Portland Trail Blazers (132-120): i texani devono dire grazie ancora una volta al loro giocatore simbolo dell’ultimo ventennio, quel Dirk Nowitzki che infischiandosene delle sue 37 primavere ne mette 40 ai quali abbina pure 8 rimbalzi. Straordinario. A spalleggiarlo un ritrovato Deron Williams, che firma una domenica da 31 punti e 16 assist fornendo a coach Carlisle un ottimo segnale alle porte dei playoff. Ai Blazers non basta il consueto Lillard da 26 punti e 8 assist.

Boston sul velluto. Con 26 punti di Thomas e 20 di Bradley (ribattezzati gli splash brothers dell’Est), i Boston Celtics superano senza dannarsi troppo l’anima i Philadelphia 76ers (120-105). Nonostante siano ormai in vacanza da tempo, i Sixers tentano almeno di salvare l’onore grazie in particolar modo a un Landry da 26 punti e 8 assist. Chiude il quadro notturno il pesantissimo successo esterno degli Utah Jazz sul campo dei Milwaukee Bucks (85-94), vittoria che consenta alla squadra di Sal Lake City di rimanere pienamente in corsa per un post playoff nella terribile western conference.

Sotto il recap del match tra Pelicans e Clippers.

https://www.youtube.com/watch?v=YX4ibzIRrsI

  •   
  •  
  •  
  •