Basket, Serie A: grandissima impresa di Capo d’Orlando. Battuta l’Olimpia Milano

Pubblicato il autore: Francesco Mafera Segui

L’impresa di Capo d’Orlando è una di quelle che può valere una stagione: i siciliani oltre che una semplice vittoria si portano a casa una fetta considerevole di salvezza. Bloccata la capolista Olimpia Milano con una rimonta da urlo.

Capo d'Orlando- Olimpia Milano

La 26esima giornata di Lega 1 di Basket ha fatto registrare la clamorosa vittoria di Capo d’Orlando su Milano con lo stesso esito dello scorso anno: la partita del PalaFantozzi è stato un tripudio per i padroni di casa, con gli orlandini che al termine del match sono rimasti a festeggiare la vittoria (78-71) come una vera e propria impresa: E in effetti di impresa si può parlare: sconfitta la prima della classe con una incredibile rimonta nell’ultimo quarto grazie ad un parziale quasi irripetibile.

Un 20-3 negli ultimi 8 minuti di gioco fanno crollare l’Olimpia dopo aver toccato anche il +10 nel quarto periodo, seppur dopo aver giocato un primo tempo rivedibile. Non bastano Sanders (17 punti) e Kalnietis (14 punti), mancano troppo Simon (solo 1/8 dal campo) e Gentile che, dopo 10 minuti, è costreto ad abbandonare il campo per infortunio.

Il primo quarto è equilibrato, fino a quando Bowers e Laquintana provano a creare il primo break a favore di Capo d’Orlando sul 18-13. Nel momento difficile Batista e Kalnietis prova a far risalire la china ai milanesi (35-32), Macvan addirittura la porta ad un passo sul 37-36 al 19′. Poi l’Olimpia sembra entrare definitivamente nel match quando Sanders e Simon poi provano a far scappare gli ospiti sul 54-62 prima della pausa tra terzo e ultimo quarto. Ancora due triple di Jenkins e Sanders fanno volare addirittura Milano a +10 sul 58-68 al 32′, ma qui succede l’imponderabile. La squadra di Repesa si blocca completamente e non segna praticamente più fino alla fine andando completamente in bambola. Il parziale di Capo d’Orlando lascia senza parole, un 20-3 negli ultimi 8 minuti di gara assolutamente inspiegabile per l’Olimpia che crolla in Sicilia. Adesso la squadra lombarda dovrà vedersela dal ritorno di Reggio Emilia che ieri ha battuto in casa Brindisi portandosi a due sole lunghezze dal primo posto

BETALAND CAPO D’ORLANDO-EA7 EMPORIO ARMANI MILANO 78-71 (20-15) (40-38) (56-62)

CAPO D’ORLANDO: Galipò ne, Laquintana 6, Bowers 13, Jasaitis 13, Boatirght 20, Nicevic 6, Ilievski 5, Basile 3, Perl, Nankivil 4, Munastra ne Oriakhi 8 All. Di Carlo

MILANO: Kalnietis 14, Sanders 17, Simon 8, McLean 8, Macvan 8, Cerella, Batista 6, Jenkins 6, Pena ne, Magro ne, Vecerina ne, Gentile 4. All. Repesa

Questi gli altri risultati di giornata: 

Grissin Bon Reggio Emilia – Enel Brindisi                                  76-59
Openjobmetis Varese – Giorgio Tesi Group Pistoia                   91-78
Manital Torino – Sidigas Avellino                                                  78-74
Umana Reyer Venezia – Consultinvest Pesaro                            96-100
Banco di Sardegna Sassari – Pasta Reggia Caserta                     87-75
Obiettivo Lavoro Bologna – Dolomiti Energia Trento               68-75
Vanoli Cremona – Acqua Vitasnella Cantù                                   95-85

La classifica aggiornata:

1 EA7 Olimpia Milano 26 20 0 6 2159 1903 +256 40
2 Grissin Bon Reggio Emilia 26 19 0 7 2088 1924 +164 38
3 Vanoli Basket Cremona 26 18 0 8 1965 1908 +57 36
4 Sidigas Avellino 26 17 0 9 2051 1995 +56 34
5 Dolomiti Energia Trento 26 13 0 13 1999 1978 +21 26
5 Giorgio Tesi Group Pistoia 26 13 0 13 2013 2044 –31 26
5 Sassari 26 13 0 13 2144 2086 +58 26
5 UR Venezia 26 13 0 13 2025 1944 +81 26
9 Enel Brindisi 26 11 0 15 2047 2087 –40 22
9 Orlandina Basket 26 11 0 15 1785 1903 –118 22
9 Varese 26 11 0 15 1938 2048 –110 22
12 Juvecaserta 26 10 0 16 1874 1966 –92 20
12 Pallacanestro Cantu 26 10 0 16 2079 2078 +1 20
12 Victoria Libertas Pesaro 26 10 0 16 1972 2035 –63 20
12 Virtus Bologna 26 10 0 16 1939 2047 –108 20
16 Manital Torino 26 9 0 17 1943 2075 –132 18

Il prossimo turno:

Sidigas Avellino –  Vanoli Basket Cremona
Dolomiti Energia Trento – Pallacanestro Cantu
Giorgio Tesi Group Pistoia – Virtus Bologna
Juve Caserta – Grissin Bon Reggio Emilia
Sassari – Manital Torino
Varese – UR Venezia
Victoria Libertas Pesaro – Orlandina Basket
Enel Brindisi – EA7 Olimpia Milano

  •   
  •  
  •  
  •