Le Brigate Virtus Roma rispondono a Gazzetta ed Eurobasket

Pubblicato il autore: Simone Meloni Segui

virtus
Dopo la notizie apparsa sulla Gazzetta dello Sport di oggi, in cui si parla di vecchi tifosi della Virtus che seguiranno i playoff dell’Eurobasket, sodalizio capitolino militante in Serie B, il tifo organizzato della Virtus Roma mette in chiaro le cose. Ribadendo come la Curva Ancilotto non segua altra squadra che quella impegnata domenica in campo contro Recanati, nei playout di Serie A2.

La Virtus Roma sta attraversando forse il peggior momento della sua storia e un’eventuale sconfitta con i marchigiani, costringerebbe gli uomini di Caja a giocarsi una drammatica finalissima con la perdente di Jesi-Omegna. I tifosi capitolini, ribadendo l’importanza di sostenere quello che da 56 anni rappresenta il solo sodalizio cittadino in grado di calcare palcoscenici importanti a livello nazionale e internazionale, hanno sottolineato come proprio in questo momento non bisogni lasciare la squadra da sola. Già in settimana le Brigate avevano invitato a riempire il Palazzetto di Viale Tiziano nelle due sfide di domenica e martedi, in maniera da far sentire il giusto calore ai giocatori per avere la meglio sui leopardiani. A infastidire la tifoseria virtussina, inoltre, è il continuo risalto dato ad altre compagini cittadini, pedissequo al poco spazio dedicato alla Virtus dalla sua discesa negli inferi dell’A2, avvenuta peraltro con una discussa autoretrocessione decisa dal presidente Claudio Toti la scorsa estate.

Questo il comunicato con cui la Curva Ancilotto risponde al celebre giornale nazionale e a diverse voci messe in giro nell’ambiente cestitico capitolino:

“Pezzi di storia? Per noi pezzi di altro…”

In merito all’articolo comparso oggi sulla Gazzetta dello Sport, che parla di “pezzi della storica tifoseria della Virtus pronti a passare con l’Eurobasket”, ci sentiamo di dire quanto segue. Nessun pezzo della nostra tifoseria lascerà la Virtus, che rappresenta la storia della Capitale e per noi l’unica realtà cestistica di Roma. Conosciamo bene chi si sta affacciando dall’altra parte, ma non ci tange visto che la nostra realtà è ormai scevra da ogni logica di accattonaggio e di papponismo. Il nostro cuore batte per la Virtus, è diverso. Ribadiamo quindi a tutti coloro che hanno a cuore la nostra squadra, l’appuntamento per domenica 1 maggio alle ore 18:00 al Palatiziano.

AVANTI VIRTUS ROMA NON SARAI MAI SOLA!

  •   
  •  
  •  
  •