NBA Playoff: il buzzer beater di Adams inganna ma non salva OKC (VIDEO)

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui

nba playoff
L’acrobazia. L’illusione. La gioia sfrenata. Poi il rallenty. Quindi la doccia gelata: nulla da fare, il buzzer beater del cavallerizzo Steven Adams non è valido. Gara-2 della serie tra Oklahoma City e Dallas Mavericks va ai texani (con merito, 84-85), e i padroni di casa tornano negli spogliatoi a piangere sul latte versato sopra le proprie polveri: nonostante i 21 di Durant e i 19 (con 14 rimbalzi) di Westbrook, la serata al tiro è stata impietosa per i ragazzi di coach Donavan. Lo score parla di un 32/91 complessivo al tiro e di un 20% e spiccioli dall’arco: un po’ poco per sperare di farla franca in un match di playoff. Ora così la serie si trasferisce in Texas con i Mavs ringalluzziti da un insperato successo: prova del “risorgimento” improvviso di Dallas è la prestazione del redivivo Raymond Felton, con 21 punti e 11 assist autentico “matador” dei Thunder. Qui sotto, il video dello spettacolare e concitato finale di gara-2: guardato a velocità “normale”, l’appoggio al vetro di Adams dà tutta l’impressione di essere regolare. Se poi però si passa l’immagine al rallenty, ci si accorge in maniera palese che al suono della sirena la palla non ha ancora lasciato le mani del centro di Oklahoma City.

  •   
  •  
  •  
  •