Draft NBA 2016: Kris Dunn, scarica elettrica da Providence (VIDEO)

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui

draft nba 2016
Draft NBA 2016:
altro giro, altro prospetto dopo il croato Bender. Quando arriva la tarda primavera, osservatori d’Oltreoceano si raccontano sempre la solita filastrocca: meglio un lungo acerbo e da svezzare che un esterno pronto subito ma di scarsa prospettiva. Un dogma rigido e bolso, che lascia assai il tempo che trova. E che puntualmente, dopo 1-2 anni, fa azzannare le mani a fior di scout e addetti ai lavori. Per avere conferma, andrebbe chiesto ad esempio allo staff dei Memphis Grizzlies se tornando al Draft 2009 sceglierebbero di nuovo con la n°2 Hasheem Tabeet (pertica tanzaniana ai esplosa e ora dispersa nelle minors) lasciando nel cestino dei pescabili James Harden o ancor peggio Stephen Curry. Corsi e ricorsi storici, dei quali gli almanacchi delle lotterie di giugno sono stracolmi. Eppure, anche tra gli esterni nell’universo sterminato del college basket si nascondono gemme preziose, che molto spesso possono mutare e non poco i destini di una squadra. Nel prossimo Draft non sarà affatto nascosto Kris Dunn da Providence, con ogni probabilità la miglior point guard del lotto insieme a Jamal Murray da Kentucky. Un prospetto ormai nel mirino del carrozzone Nba da un triennio.

SCARICA ELETTRICA

Nativo di New London (Connecticut), Dunn ha già una particolarità: sarà uno dei ragazzi più “anziani” a presentarsi al Draft, visto che ha già spento 22 candeline. Il motivo è presto detto: un problema alla spalla gli ha fatto saltare praticamente un anno e mezzo al college, così un anno fa, dopo aver optato per il grande salto, fece dietrofront e decise di rimanere un altro anno coi Providence Friars. I quali, dal 2011 ad oggi, hanno collezionato un record un record niente male di 103-97. La prima cosa che balza all’occhio guardando Kris Dunn all’opera è il suo gioco elettrizzante: corsa, difesa indemoniata e guizzi sono il suo marchio di fabbrica. Nell’ultimo anno ha migliorato e non poco le percentuali dall’arco, arrivando a un accettabile 37%, ed è sceso a poco più di 3 palle perse a gara, suo problema cronico nel primo scorcio di avventura al college. E’ una scarica elettrica in campo, Kris Dunn. La sua intensità gli è valsa due titoli come miglior giocatore della Big East: 16,4 punti e 6,2 assist in 33 minuti di impiego non sono quisquilie.

PUNTO DI FORZA E PUNTO DEBOLE

I punti di forza sono tanti, ma su tutti prendiamo la difesa sulla palla: il play di Providence è un infaticabile locusta che se si appiccica è difficile da scrollare. Il tasto dolente invece sono purtroppo i tiri liberi: negli anni al college non è mai stato sopra il 70%, e per un esterno non è un bel vedere.

LO PARAGONANO A…

Troppi siti di “Nba comparison” lo raffrontano a John Wall. Con un po’ troppo entusiasmo: il playmaker dei Washington Wizards arrivò nella Nba da predestinato nel 2010, e ci mise un po’ a carburare. Dunn paradossalmente è più pronto del Wall di 6 anni fa, ma ha meno talento complessivo. Diciamo che chi lo pescherà potrebbe accontentarsi di un rendimento simile a quello di Emanuel Mudiay, regista congolese dei Denver Nuggets che ha fatto bene al primo anno pur tra alti e bassi.

A CHI FAREBBE COMODO: PREVISIONI DI SCELTA NEL DRAFT 2016

Partiamo da un dato: è quasi da escludere che verrà scelto nelle prime 3-4 posizioni, perché ci sono altri giocatori che fanno più gola. Murray, su alter ego nel ruolo, nei Mock Draft è dato più in alto in virtù della minore età. Altresì, pronostichiamo già ora che è quasi impossibile che Kris Dunn scivoli fuori dalla top ten, perché è tra i pochi che potrà giocare minuti subito. Piace molto (e stanno facendo poco per nasconderlo) ai New Orleans Pelicans, squadra che deve rinforzare il backcourt. Così come guarderanno a lui i Sacramento Kings se come sembra Rajon Rondo partirà per altri lidi. Anche i Minnesota Timberwolves gli strizzano l’occhio: se lo riterranno lo spagnolo Rubio, Dunn potrebbe inserirsi a meraviglia nel progetto “green” dei Wolves.

Qui sotto alcuni highlights di Kris Dunn in maglia Providence Friars.

https://www.youtube.com/watch?v=XH6BnaZ0OQs

  •   
  •  
  •  
  •