Basket mercato: De Colo rinnova col CSKA, Gentile “flirta” con la Nba

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui

basket mercato
Basket mercato: in Europa è già tempo di grandi manovre. Si comincia col migliore di tutti, quel Nando De Colo vero condottiero del CSKA Mosca nell’arrembante successo nell’ultima Eurolega. L’MVP delle recenti Final Four, corteggiato e spiato da diversi club Nba (Brooklyn Nets, Denver Nuggets e Detroit Pistons hanno strizzato l’occhiolino, e non sono le uniche), non lascerà la Russia: per lui pronto un rinnovo triennale col club moscovita. Ancora incerte le cifre (ma saranno parecchi rubli), resta il fatto che di fronte al prolungamento del contratto di coach Dimitris Itoudis, il francese non si è lasciato affascinare dalle sirene Nba e ha optato per un altro giro sulla giostra russa. Questa scelta già da ora dà al CSKA i galloni di team favorito nella prossima rassegna continentale: il mercato dei rossoblu campioni d’Europa non finisce certo qui. Spostandoci in Grecia, un altro sultano d’Europa giura fedeltà a vita al suo club. Parliamo di Vassili Spanoulis, guardia 34enne che da un decennio giganteggia nel massimo torneo continentale, giocherà altre due stagioni con l’Olympiacos Pireo. Obbiettivo: tentare un nuovo assalto all’Eurolega. Per far questo, i greci sono al lavoro per assemblare un roster di primo ordine. Si guarda al mercato americano, ma anche a quello europeo: piace Rakim Sanders, fresco MVP della finale scudetto italiana con Milano. Resterà, è quasi certo, anche Daniel Hackett: il pesarese è reduce da un’ottima annata nell’Ellade, e l’opzione per il secondo anno di contratto verrà esercitata salvo sorprese dell’ultim’ora.

Capitolo Olimpia Milano: neanche il tempo di cucirsi al petto il tricolore e le scarpette rosse debbono già sventolare il fazzoletto bianco. Alessandro Gentile, cuore pulsante del team meneghino, lascerà i campioni d’Italia. Con ogni probabilità, il capitano biancorosso volerà nella Nba: a 24 anni è nel pieno della maturità, quindi o adesso o mai più. I diritti su di lui li hanno gli Houston Rockets, il cui timoniere è Mike D’Antoni, uno che le vicende milanesi le segue sempre. Il figlio del grande Nando però è stato messo sul taccuino di coach Popovich da Ettore Messina per un eventuale approdo ai San Antonio Spurs, specie se Manu Ginobili dovesse ritirarsi. Durante le Finali scudetto è stato seguito anche dai Brooklyn Nets (i newyorchesi hanno buttato un occhio anche su Gigi Datome nelle finali turche, ma il sardo rimarrà ad Istanbul). A Gentile non manca nemmeno l’interesse dei club europei, dal Barcellona allo stesso Olympiacos. Staremo a vedere: dopo il draft Nba del 23 giugno ne sapremo di più.

  •   
  •  
  •  
  •