Il punto sulla finale scudetto di basket

Pubblicato il autore: Raffaele La Russa Segui
Finale Scudetto Olimpia Milano-Reggio Emilia 87-80

Forum di Assago stracolmo per la Finale Scudetto (fonte @OlimpiaEA7Mi)

Reggio Emilia è ancora viva: giocando una gran partita batte Milano con nove punti di scarto (81-72) e porta la serie sul 2 a 1 dando soprattutto l’impressione che Milano – grande favorita per la vittoria finale – lo scudetto dovrà sudarselo fino all’ultimo punto e giovedi, in gara 4 che si disputerà sempre a Reggio Emilia proverà a pareggiare le prime due sconfitte incassate a Milano.

Già, perché il parquet emiliano durante tutta la stagione si è rivelato un fortino inespugnabile per tutte le avversarie, Milano compreso: solo Sassari è riuscito nell’impresa di battere i padroni di casa.
Soprattutto in casa, infatti, i lituani Kaukenas e Lavrinovic unitamente a Della Valle sfoderano spesso prestazioni superlative che annichiliscono qualsiasi tipo di avversario.
L’Olimpia punta ad affidarsi al grande ex, Andrea Cinciarini che si esalta e prova a spingere la propria squadra che però è poco brillante in attacco ( solo 7/11).
Il coatch di casa indovina tutte le mosse del quintetto base e costringe spesso i milanesi a perdere troppi palloni.
Con l’inserimento di Lavrinovic per Veremeenko, la formazione emiliana diventa imprendibile grazie anche alle superlative prove di Darjus e di Kaukenas unitamente ad un grintosissimo Della Valle nei recuperi (4 assist e 3 recuperi).
Seppur nel quintetto iniziale i milanesi giocassero con i cestiti che avevno sbaragliato il campo nella partita di esordio, Milano incassa un parziale di 20-5 che costringe Repesa a modificare l’assetto inserendo i lunghi mentre Menetti fa riposare i lituani.
Mossa che, però, non si rivela vincente per gli emiliani che subiscono il ritorno della EA7 e così il coatch dei padroni di casa deve nuovamente rivedere il proprio assetto base inserendo nuovamente la spina dorsale lituana riprendendo in mano il pallino del gioco.
Al termine del primo tempo Reggio Emilia chiude avanti di 10 punti (43-33).
Nel secondo tempo Milano prova a recuperare ma mette paura agli emiliani solo per pochi minuti perché i padroni di casa centrano solo 7 punti in 8 minuti portando Milano è a -3 (52-49).
Ma i milanesi non hanno fatto i conti con Della Valle che con due triple riporta stavolta definitivamente la sua squadra verso la vittoria e verso il sogno di continuare a sperare ancora nell’impresa scudetto.
  •   
  •  
  •  
  •