Italia Under 20 finale Europeo, le azzurre del basket sfidano la Spagna

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa Segui

logo_fip

Appuntamento con la storia per le azzurre di coach Massimo Riga. Italia Under 20 finale Europeo, stasera a Matosinhos in Portogallo sfida alla Spagna (20.45), che in semifinale ha eliminato la Russia col risultato di 77-61.

Ben più sofferta la vittoria dell’Italia che per piegare la quotata Serbia ha avuto bisogno di un tempo supplementare, vincendo poi 63-60 e conquistando il biglietto per la finale dell’Europeo. Per le azzurre di coach Riga si tratta della sesta vittoria nella manifestazione. Quella di Matosinhos è la seconda medaglia consecutiva per il settore giovanile femminile dopo l’argento conquistato poche settimane fa dalla Nazionale Under 17 al Mondiale di Saragozza. Per l’Under 20 femminile si tratta inoltre del terzo podio in quattro anni, dopo l’argento vinto nel 2013 a Samsun (Turchia) e il bronzo del 2014 ottenuto a Udine. All’appello manca solo l’oro e stasera l’Italia ci prova.

La semifinale con la Serbia, già battuta dalle azzurre 68-41 qualche giorno fa nel secondo impegno dell’Europeo, si è rivelata una partita a scacchi che col passare dei minuti ha logorato i nervi e tolto lucidità alle giocatrici in campo: senza Marzia Tagliamento, rientrata in Italia dopo la rottura del legamento crociato, le rotazioni a disposizione di Massimo Riga si sono giocoforza ridotte e ridotte sono state anche le energie a disposizione delle azzurre. Una sontuosa Cecilia Zandalasini, ala del Famila Schio campione d’Italia, ha dato in avvio il primo vantaggio all’Italia, che poi ha subito il ritorno della Serbia ispirata da Nogic (21 punti), fino al -1 dell’intervallo lungo (27-28).

Nel terzo quarto ci ha pensato Rachele Porcu, giovane play dell’Umana Reyer Venezia, con un paio di triple a sostenere l’attacco delle azzurre, che invece in difesa hanno continuato a lavorare senza sbavature contenendo la fisicità delle serbe sotto canestro. L’Italia ha toccato il +6 sul 40-34 ma immediata è arrivata la risposta e il contro-sorpasso firmati da Crvendakic e Subasic.

Nel momento più delicato, con le energie ridotte ai minimi termini, le azzurre hanno però trovato la lucidità per tornare avanti e sulla sirena dei tempi regolamentari Porcu ha avuto a disposizione il tiro della vittoria. Esultanza rinviata solo di pochi minuti, però, perché nell’overtime Riga ha trovato una Zandalasini da 9 punti: dell’ala di Schio anche il tiro libero del +3 che di fatto ha consegnato alle azzurre una medaglia e la finale di questa sera con la Spagna.

Italia-Serbia 63-60 (27-28) d1ts
ITALIA
: Vespignani 2, Policari, Porcu 14, Kacerik 4, Zandalasini 27, Cabrini 1, Pan 6, Cordola 4, Vitari, Costa 5, Reani. Coach: Riga.
SERBIA: Zec 3, Stevanovic 3, Katanic 2, Subasic 13, Bogicevic 4, Arsenic 2, Cukic ne, Crvendakic 10, Spasojevic, Vojinovic 2, Ilic, Nogic 21.

Le Azzurre
4 Sofia Vespignani (1996, 1.67, P, Meccanica Nova Vigarano)
5 Elisa Policari (1997, 1.82, A, Gialloblu Roma)
6 Rachele Porcu (1997, 1.65, P, Umana Reyer Venezia)
7 Martina Kacerik (1996, 1.80, G, Geas Sesto San Giovanni)
8 Marzia Tagliamento (1996, 1.82, A, Minibasket Battipaglia)
9 Cecilia Zandalasini (1996, 1.82, A, Famila Schio)
10 Alessia Cabrini (1996, 1.78, G, Umbertide)
11 Francesca Pan (1997, 1.80, G, Umana Venezia)
12 Ilenia Cordola (1996, 1.88, C, Fixi Pallacanestro Torino)
13 Annalisa Vitari (1996, 1.85, A, Ego Program Castelnuovo Scrivia)
14 Lucrezia Costa (1997, 1.85, A, Minibasket Battipaglia)
15 Laura Reani (1996, 1.85, A, Carispezia Cestistica Spezzina)
Allenatore: Massimo Riga
Assistenti: Massimo Romano, Domenico Sabatelli

Il calendario della prima fase
Italia-Germania 61-54
Italia-Serbia 68-41
Italia-Svezia 60-56
Classifica: Italia 6; Germania 4; Serbia; Svezia, 0.

Ottavo di finale
Italia-Bosnia 76-69

Quarto di finale
Italia-Lettonia 61-54

 

  •   
  •  
  •  
  •