Salvatore Parlato confermato alla Sidigas Scandone Avellino

Pubblicato il autore: fabia Segui

Salvatore-Parlato

A quanto pare il giocatore di basket Salvatore Parlato, 30 enne ala avellinese, è stato confermato per il quinto anno consecutivo nella Sidigas Scandone Avellino. Il  club irpino stima i suoi giocatori e li riconferma: Ragland, Green, Leunen e Severini.
Analizziamo quali sono le tappe di Parlato:
Dopo avere fatto tutta la trafila nel settore giovanile della Scandone, ha fatto parte del roster della prima squadra, negli anni dal 2003 al 2006 e, dopo aver giocato nelle minors campane, nella passata stagione ha fatto ritorno alla base, conquistandosi la fiducia di coach Sacripanti, che lo ha voluto ancora fra i suoi uomini. Per Parlato ci sono 75 presenze in Serie A con la Sidigas, con sole 13 partite, 27′ giocati, 2 punti e 4 rimbalzi, ma grande presenza nello spogliatoio.
Le affermazioni di Parlato dopo aver saputo di essere stato confermato: “Sono molto contento dell’occasione offertami dalla società, far parte per il secondo anno consecutivo di questo gruppo è un’emozione speciale ed una possibilità per me importante”. Ora conosciamo meglio gli altri giocatori riconfermati.

Pillole su tutti i giocatori riconfermati.

1) Joseph Ragland:
Ha frequentato la West Sprigfield High School, con la quale nell’ultimo anno viene nominato miglior giocatore della regione. Si è quindi iscritto al North Platte Community College, dove ha militato per due anni, con una media di 19,5 punti e 3,1 assist a partita, tirando da tre con il 45,3%. Nel 2010 è passato alla Wichita State University. Nella sua prima stagione ha avuto una media di 13,5 punti e 3,2 assist a partita, tirando con il 51,3% da tre, mentre nella sua seconda e ultima stagione chiude con 14,3 punti, 2,9 rimbalzi e 3,3 assist di media a partita. Nel 2012, non essendo stato selezionato al draft, viene ingaggiato dal Murcia, con cui gioca una stagione con 11,3 punti e 2,4 assist di media a partita, tirando da tre con il 41,7% da tre. Nell’aprile 2013 viene ceduto in prestito fino a fine stagione a Cantù.Gioca i playoff con la squadra lombarda, chiudendo con 14,1 punti e 3,1 assist di media. Il 22 luglio 2013, scaduto il prestito, Cantù paga la sua clausola di rescissione, firmando con il giocatore un contratto annuale. Chiude la sua seconda stagione con una media di 16,3 punti e 4,5 assist a partita, tirando da tre con il 45,7%. Con Cantù disputa anche l’Eurocup, chiudendo con una media di 14,7 punti e 5,2 assist. Il 17 luglio 2014 firma un contratto biennale con l’Olimpia Milano, che rescinde l’estate successiva. Il 9 dicembre 2015 Scandone Avellino annuncia l’ingaggio del giocatore che ha interrotto la sua esperienza con i turchi del Pinar Karsiyaka, venendo confermato per la stagione seguente.
2) Green
Marques Oscar Green, all’anagrafe macedone Markes Oskar Grin (Norristown, 18 marzo 1982), è un cestista statunitense naturalizzato macedone. La sua carriera da cestista è iniziata nelle scuole di Philadelphia e dintorni. La sua bassa statura (1,65 m) non gli ha mai dato problemi, tanto che già quando militava nelle squadre dei licei di Philadelphia era molto conosciuto nella città per il suo stile di gioco. Una delle sue principali caratteristiche è la freddezza, oltre alla capacità di gestire i ritmi della partita. Negli anni in cui giocava nel college di St. Bonnaventure ottenne la nomination al Bob Cousy Award, premio annuale assegnato negli USA alla miglior point guard scelta tra i ragazzi iscritti al campionato NCAA, e per 2 volte al NABC All-District, prestigioso riconoscimento della NABC (National Association of Basketball Coaches). Tra il 2004 ed il 2007 gioca in Francia (2004-05 con il Roanne, 2005-06 con il Nancy) ed in Turchia (stagione 2006-2007 con il Kolejliler). Green è arrivato ad Avellino il 1º luglio 2007, con un contratto fino al 30 giugno 2008. Il suo debutto nella Lega Basket Serie A è avvenuto il 30 settembre 2007 giocando con il numero 4, nel ruolo di playmaker.Il 10 febbraio 2008, in occasione della finale di Coppa Italia, vinta dall’Air Avellino, è stato premiato miglior assist-man del campionato. Nel 2008 passa al Fenerbahçe Ülker, dove gioca 16 gare con 13,1 punti di media a partita. Nel 2009 passa a Pesaro dove disputa 28 partite con 11,9 punti di media a partita.Nel 2010 viene acquistato dalla Felice Scandone Basket Avellino. Nella partita Air Avellino – Benetton Treviso del 17 aprile 2008 ha eguagliato il record di assist in una sola partita (16) detenuto da Toni Kukoč e successivamente raggiunto anche da Dee Brown. L’11 febbraio 2011 realizzando 20 assist nell’incontro vinto da Avellino contro Milano supera il precedente record e stabilisce il primato anche in Coppa Italia. Il precedente, ottenuto nel 2009, apparteneva a Terrell McIntyre e Earl Boykins. Nel corso dell’ultimo incontro della stagione 2011-2012 vinto dalla formazione irpina contro Venezia, Green supera Larry Middleton nella classifica dei migliori marcatori della Scandone con 1420 punti. Il 22 agosto 2012 firma per il Cedevita Zagabria, e, dopo essere stato svincolato, il 2 gennaio 2013 passa all’Olimpia Milano. Sceglie come numero di canotta il 30, la sua età al momento della firma, essendo il numero 4, suo numero abituale, ritirato in precedenza dall’Olimpia. Dal 2004 ad oggi, nei vari campionati disputati, ha giocato 223 partite segnando 2.714 punti per una media di 12,17 punti/partita (statistiche aggiornate al 23 maggio 2011).Il 7 luglio 2013 firma un contratto annuale con la Dinamo Sassari. Al termine della stagione, pur avendo raggiunto le semifinali scudetto, gli ottavi di finale di Eurocup e trionfato in Coppa Italia, non viene confermato dalla compagine sarda e il 25 agosto firma per i turchi del TED Ankara.Il 13 marzo 2015 torna per la terza volta ad Avellino. Il 2 dicembre 2015 torna per la quarta volta ad Avellino
3) Leunen
Maarten Arthur “Maarty” Leunen (Vancouver, 3 settembre 1985) è un cestista statunitense, che gioca come ala grande. Nato il 3 settembre del 1985 a Vancouver, nello stato di Washington, ha iniziato la sua carriera alla Redmond High School, nell’Oregon, conquistando il titolo nazionale nel 2003. Al termine della sua esperienza liceale, Leunen ha frequentato il college ad Oregon, chiudendo il quadriennio con 9,7 punti e 7 rimbalzi di media per gara e disputando un’ottima stagione da junior. Nel 2006-2007 l’ala statunitense ha infatti vinto con la sua università la “Pac Ten”, ha raggiunto i quarti di finale del torneo NCAA ed ha conseguito un “Honorable Mention” nella propria conference.Nell’estate del 2007 ha inoltre partecipato con la nazionale statunitense ai Giochi Panamericani a Rio de Janeiro, terminando il torneo con 7,8 punti e 4 rimbalzi di media. Scelto al secondo giro (54esima chiamata) nel draft 2008 dagli Houston Rockets, si trasferì in Turchia, al Darüşşafaka, per la stagione 2008-2009. Con la maglia della compagine di Istanbul, Leunen ha fatto registrare 12,1 punti e 6,2 rimbalzi di media nelle 32 partite giocate, con un high di 23 punti contro il Pınar Karşıyaka. Nel 2009 si trasferisce a Cantù, dove chiude la prima stagione in biancoblù con 12,6 punti e 5,7 rimbalzi, contribuendo notevolmente all’ottima annata della squadra brianzola. Rimarrà a Cantù per 5 campionati consecutivi venendo sempre schierato in quintetto: l’ultima stagione in Brianza è stata la 2013-2014, chiusa a 7,4 punti e 5,3 rimbalzi di media.Dopo un anno in Bundesliga al Ratiopharm Ulm, l’11 settembre 2015 passa alla Scandone Avellino. L’11 giugno 2016 viene ufficializzata la riconferma per la stagione seguente.

4)Severini
Giovanni Severini (Macerata, 23 aprile 1993) è un cestista italiano, fratello maggiore di Luca Severin. Esordisce in Serie A nel 2009 tra le file della Mens Sana Basket nella partita contro la Victoria Libertas Pesaro. Resta legato alla società senese per tre stagioni. Le stagioni 2012-2013 e 2013-2014 gioca in Divisione Nazionale A con la Pallacanestro Chieti e la Pallacanestro Firenze. Nel 2014 torna a disputare il massimo campionato italiano, questa volta con la Scandone Avellino. Nella stagione 2015-2016 raggiunge le semifinali scudetto e la finale di Coppa Italia, perdendola contro l’Olimpia Milano.Nel 2008 e 2009 fa parte della Nazionale Under-16 con la quale gioca 34 partite per un totale di 222 punti. Sia nel 2012 che nel 2013 viene convocato dalla Nazionale Under-20 per dei raduni collegiali.

  •   
  •  
  •  
  •