HIGHLIGHTS Basket, Supercoppa Italiana: l’Olimpia Milano batte Avellino

Pubblicato il autore: Saverio Crea Segui

6424157_mediagallery-page
Basket, Supercoppa: Milano vince il suo primo trofeo

La Supercoppa italiana di basket va’ all’Olimpia Milano. L’Armani si impone contro Avellino in una gara senza storia. Simon è il mattatore della serata, andrà a referto con 25 punti, azzerando i primi 15 minuti tenuti bene dalla squadra campana. Il team milanese del coach Repesa, si prende la sua prima Supercoppa dopo i successi in Campionato e in Coppa Italia. Privi di Alessandro Gentile a tempo pieno per un fastidio alla schiena e out Raduljica, i ragazzi dell’Olimpia sono portati alla vittoria dall’ottima regia di capitan Cinciarini. Nel primo quarto l’EA7 è avanti 20-13 ma col passare dei minuti e dei periodi, il distacco aumenta sempre di più anche con l’apporto di Sanders. Il tecnico della Sidigas, Sacripanti, butta nella mischia Fesenko e Thomas ma non basta; all’intervallo Milano è sopra 44-34. A metà del terzo quarto, Dragic e Pascolo portano i lombardi a +15, segnando del tutto la gara. Finirà 90-72, con l’Armani che centra il primo obiettivo stagionale, in attesa dell’Eurolega. “Penso solo di fare i complimenti prima di tutto ai ragazzi per come sono stati come squadra e per come hanno giocato. Abbiamo vinto un trofeo che ci mancava molto, senza sottovalutare e sopravvalutare il torneo“, ha detto entusiasta Jasmin Repesa, coach di Milano. “Secondo me la difesa e la transizione offensiva sono abbastanza buone e in attacco si vedono buone idee. Il sistema di gioco è più verticale, più profondo, con più movimenti e più tagli. Siamo al 60%. Avellino, secondo me, ha una squadra straordinaria e ha tutto, tra fisicità e atletismo. C’è tutto, onestamente, mi piace come squadra costruita”. Su Gentile: “Non più capitano? Sicuro non era facile per lui. Si è messo a disposizione della squadra senza forzare nulla. Nessuno sa che lui non doveva giocare. Una decisione non facile per lui, ma è una sfida bella per lui se la guarda positivamente. Dobbiamo avere pazienza per il suo rendimento, deve essere più tranquillo”.

TABELLINO DELLA GARA

A7 Milano batte Sidigas Avellino 90-72
(23-19, 21-15, 23-17, 23-21)
Avellino: Zerini 2, Ragland 18, Green 9, Strumiane, Leunen 6, Cusin 3, Severini , Randolph 10, Obasohan 12, Fesenko 2, Thomas 10, Parlato ne. All.: Sacripanti.
Milano: McLean 5, Fontecchio 2, Gentile 2, Hickman 15, Kalnietis 4, Dragic 11, Macvan 5, Pascolo 6, Cinciarini 6, Sanders 9, Cerella, Simon 25. All.: Repesa. Arbitri: Seghetti, Weidmann, Bettini. Note – Tiri da tre: Avellino 10/29; Milano 8/19. Tiri liberi: Avellino 10/13; Milano 14/17. Rimbalzi: Avellino 27; Milano 36. Assist: Avellino 12; Milano 19. Fuori per cinque falli: Fesenko (A)

Leggi anche:  Basket, Russia-Italia streaming e diretta tv in chiaro? Dove vedere Qualificazioni Europei 2022

HIGHLIGHTS Milano-Avellino 90-72

  •   
  •  
  •  
  •