Italia donne Eurobasket: superata la Gran Bretagna, azzurre all’Europeo

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa

logo_fip
Missione compiuta e con un turno d’anticipo, il big match contro il Montenegro diventa orami superfluo: Italia donne EuroBasket è una certezza. Le azzurre, superando 71-52 al PalaTagliate di Lucca la Gran Bretagna, hanno infatti staccato il pass per la massima competizione continentale, in programma dal 16 al 27 giugno 2017 in Repubblica Ceca. A trascinare l’Italia è stata una straordinaria Chicca Macchi, che proprio prima della palla a due contro la Gran Bretgana ha festeggiato la 100esima presenza in azzurro. L’azzurra, stella della pluriscudettata Schio, alla fine ha chiuso il tabellino con 23 punti e 8/14 dal campo.

Mercoledì la squadra del commissario tecnico Andrea Capobianco giocherà in Montenegro l’ultima partita di qualificazione del Girone C, ma il risultato non conterà perché l’accesso all’Europeo è già garantito col primo posto messo al sicuro grazie al successo sulle britanniche (nella gara d’andata contro il Montenegro giocata a febbraio le azzurre avevano vinto 57-56 al fotofinish con un canestro 1 4″ di Kathrin Ress). Cinque partite ed altrettante vittorie il cammino immacolato dell’Italia che in Repubblica Ceca giocherà il suo quinto torneo europeo nelle ultime sei edizioni.

L’Italia in avvio si affida subito a Macchi, che infila 10 punti dei primi 12 azzurri. L’Italia va sul +8 (18-10) per poi chiudere il primo quarto 20-15. Il gioco da tre punti di Cecilia Zandalasini – altra prestazione sopra le righe per la giovanissima ala di Schio, autrice di 16 punti – vale la doppia cifra di vantaggio +10 sul 27-17, poi l’appoggio di Macchi sancisce il massimo vantaggio (32-19) a metà secondo quarto.

All’intervallo lungo (36-23) Macchi è già a quota 14, poi la Gran Bretagna si rifà sotto con la fiammata di Handy (7 punti nel parziale) fino al 46-40 che spaventa le azzurre ma ancora la veterana Macchi, con 7 punti consecutivi, riporta a distanza di sicurezza sulla sirena del terzo quarto (53-40). Il vantaggio consente un buon margine da amminiustarre e l’Italia mantiene la doppia cifra di vantaggio anche nell’ultimo parziale: i liberi di Francesca Dotto, beniamina di casa, regalano il +13 a 4’ dalla fine (60-47). A un minuto dalla sirena il sigillo di Zandalasini (68-52).

«Un risultato veramente molto bello in una serata di festa che chiudiamo con la qualificazione a punteggio pieno e con un turno di anticipo – ha detto nell’immediato post gara il presidente federale Gianni Petrucci –. Affronteremo l’Europeo con grande impegno ma anche con la possibilità di fare bella figura. Grazie a tutte le giocatrici e all’intero staff per l’impegno in questa splendida cavalcata. Stupendo, numeroso e calorosissimo il pubblico di Lucca».

Italia-Gran Bretagna 71-52 (20-15; 16-8; 17-17; 18-12)
ITALIA: Consolini NE, Zandalasini 16 (5/9, 1/2), Cinili 4 (2/3), Sottana 2 (1/3, 0/5), Dotto 7 (1/3, 1/2), Masciadri 4 (2/3, 0/5), Formica 4 (2/4), Ress 9 (2/2), Crippa (0/1 da tre), Gorini 2 (1/1), Bestagno NE, Macchi 23 (5/9, 3/5). All. Capobianco
T2: 21/37, T3: 5/20, TL: 14/18, RT: 45, AS 17, PP: 18, PR: 7, SD: 2, FF: 13
GRAN BRETAGNA: Jones 5 (1/1, 1/3), Collins (0/1,0/3), Vanderwal (0/3, 0/3), Handy 13 (5/10, 1/3), Clark (0/1,0/2), Leedham 8 (3/11,0/4), Stewart 19 (8/13), Fagbenle 2 (1/4), Thompson NE, Gayle NE, Wilkinson 5 (1/2, 1/1), Simpson (0/1 da tre). All. Buceta Fernandez
T2: 19/46, T3: 3/20, TL: 5/7, RT: 33, AS 12, PP: 14, PR: 10, SD: 2, FF: 20

CLASSIFICA GIRONE C
Italia 5-0; Montenegro 3-2; Gran Bretagna, 2-3; Albania 0-5.

Prima giornata (21 novembre 2015)
Italia-Albania 121-38; Montenegro-Gran Bretagna 78-64
Seconda giornata (25 novembre 2015)
Gran Bretagna-Italia 48-60; Montenegro-Albania 99-39
Terza giornata (20 febbraio 2016)
Italia-Montenegro 57-56; Gran Bretagna-Albania 122-36
Quarta giornata (24 febbraio 2016)
Albania-Italia 40-86; Gran Bretagna-Montenegro 71-67
Quinta giornata (19 novembre 2016)
Italia-Gran Bretagna 71-52; Albania-Montenegro 56-114
Sesta giornata (23 novembre 2016)
Montenegro-Italia; Albania-Gran Bretagna

  •   
  •  
  •  
  •