Dinamo Sassari in marcia verso il prossimo traguardo

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Dinamo Sassari
La Dinamo Sassari non si ferma più. In campionato sconfigge anche Cantù col punteggio 80-65. Coach Pasquini è soddisfatto per il risultato ottenuto dalla sua squadra soprattutto in vista del prossimo traguardo da raggiungere. Infatti, la Dinamo ha la testa proiettata verso il ritorno del playoff di Champions League contro il Nymburg. Ricordiamo che la Dinamo ha vinto l’andata e partirà in Repubblica Ceca con un ampio margine di vantaggio, +22. Prima di questo impegno però la squadra di coach Pasquini dovrà affronterà la prima gara delle Final Eight di Coppa Italia in programma venerdì alle 18 contro Sidigas Avellino. La sfida vale per i quarti di finale di coppa Italia, mentre le semifinali e la finale si giocheranno sabato e domenica.

Dopo la sfida con Avellino, ed eventuali semifinali/finali, la Dinamo Sassari non tornerà in Sardegna, ma nella giornata di lunedì partirà direttamente per Praga dove martedì 21 affronterà proprio il Nymburk, gara valevole per il ritorno dei play off di Champions League.

Leggi anche:  Dinamo Sassari, il gm Pasquini: "Vittoria importante contro il Trieste. Spissu leader della squadra. Campionato? La corsa è solo con noi stessi"

 

Dinamo Sassari, le dichiarazioni di Pasquini dopo la vittoria con Cantù

Pasquini commenta soddisfatto alla stampa la vittoria della Dinamo Sassari in campionato contro Cantù. “Sapevamo che sarebbe stata una gara molto dura, con una squadra di talento, con giocatori importanti e che hanno una storia che parla per loro, quindi mi aspettavo che avrebbero voluto fare una prova estremamente intensa dopo la caduta di Pesaro. Noi siamo stati bravi nell’approccio. Siamo partiti bene, poi ci siamo un po’ fermati, abbiamo smesso di muovere la palla e nel secondo quarto abbiamo perso un po’ il feeeling offensivo che ci ha fatto perdere energia difensiva. Al secondo tempo abbiamo cambiato la difesa su Johnson che ci stava massacrando con il tiro da tre punti e abbiamo cominciato ad eseguire meglio sia in difesa sia in attacco, tenendo Cantù a 28 punti e Johnson a 3. Mi ha fatto estremamente piacere vedere la squadra cosi pronta in una situazione di difficoltà dopo l’intervallo. Complimenti ai ragazzi, sono stati molto bravi anche oggi.  Domani stacchiamo e da martedì pensiamo alle Final Eight”.

 

Leggi anche:  Basket, Petrucci: "Mistero come in tv ci sia il pubblico, non faccio nomi"

 

  •   
  •  
  •  
  •