Old Star Game 2017, il derby di Bologna tra le vecchie glorie del Basket

Pubblicato il autore: Francesco Sbordone Segui

old star game
Old Star Game 2017, il ritorno di Basket City. Giovedì 6 Aprile alle ore 20:30 al PalaDozza di Bologna andrà in scena un avvenimento dal sapore nostalgico e dal valore tecnico inestimabile.
Ad anticipare il derby di campionato del 14 Aprile, toccherà ai campioni che hanno fatto la storia di questo sport e di questa città far sognare i tifosi felsinei.
L’Old Star Game oltre ad essere sinonimo di successo, avrà anche un fine benefico. L’iniziativa è stata presentata nella sala Savonuzzi di Palazzo d’Accursio, dall’Assessore allo sport del Comune di Bologna, Lepore, e da Santo Versace, che è il presidente della Fondazione Operation Smile Italia Onlus che si occupa di operare bambini con malformazioni al volto. Un anno fa, i bambini seguiti, sono stati 12mila. La città di Bologna non farà mancare il suo sostegno per un appuntamento eccezionale, sono già stati venduti 3500 biglietti in prevendita – disponibili sul circuito VivaTicket, presso il Fortitudo Point, il Virtus Point e la biglietteria del PalaDozza il giorno 6 aprile dalle 18 – dato che andrà ad aumentare.
Alla presentazione dell’evento, l’assessore Lepore ha portato in risalto il valore sportivo dell’intera città:“Bologna è da sempre BasketCity – spiega l’assessore Lepore – e la disponibilità di Virtus e Fortitudo nel sostenere questo evento è la migliore testimonianza. Sono convinto che i bolognesi e i tifosi del basket in generale, non faranno mancare la loro presenza a un evento dal sapore unico che avrà un alto contenuto spettacolare”.
Il programma dell’Old Star Game non prevede soltanto la partita benefica, infatti alle 10 del 6 Aprile, alla palestra storica Porelli di via dell’Arcoveggio ci saranno Tonino Zorzi, decano degli allenatori, nonché ex assistente della Virtus e Massimo Antonelli, ex giocatore della V nera, che porta avanti da anni il suo progetto di sport e musica.

Old Star Game 2017, i campioni presenti

Giocatori incredibili, talenti immensi che hanno calcato i parquet di Bologna. Da Carlton Myers a Dan Peterson, da Giacomo Galanda a Zoran Savic. Uno dei più attesi di questo Old Star Game è sicuramente Gianluca Basile che dopo anni fa il suo ritorno al PalaDozza: “Sarà una situazione nuova per me. Non ci sarà l’agonismo delle partite di campionato, sarà una sensazione tutta da scoprire, ma sicuramente mi farà piacere. Potrò ritrovare e salutare tutti i miei ex compagni di mille avventure. Saremo in tanti, sarà bellissimo. Soprattutto aiutare la Fondazione Operation Smile Italia Onlus nei progetti di assistenza ai bambini affetti da labiopalatoschisi e malformazioni del viso”. Tantissimi i ricordi che riaffiorano nella mente di Basile, tante le battaglie nei derby ma uno in particolare è rimasto nella sua mente: “E’ passato tanto tempo, gli anni sono volati. Ma ancora sento l’atmosfera che si respirava. Erano i tempi d’oro della Fortitudo e della Virtus. Non c’è un derby in particolare, ci sono stati tanti protagonisti, da Myers a Danilovic, a Ginobili. Ho ricordi brutti, come il -41 a Casalecchio, e altri stupendi come i due scudetti”.

Old Star Game 2017, I roster delle squadre
Virtus Old Star: Roberto Brunamonti, Claudio Coldebella, Paolo Moretti, Hugo Sconochini, Alessandro Abbio. Augusto Binelli, Flavio Carera, Alessandro Frosini, Marco Tirel, Fabrizio Ambrassa,Romboli, Radoslav Nesterovic. In panchina con Alberto Bucci, Tonino Zorzi, Giordano Consolini, Silvano Piazza, Amato, Dan Peterson, Gigi Serafini, Renato Albonico, Loris Benelli, Pietro Generali, Massimo Antonelli, Marco Bonamico.
Fortitudo Old Star: Corrado Fumagalli, Vincenzo Esposito, Nino Pellacani, Andrea Dallamora, Franco Ferroni, Teoman Alibegovic, Massimiliano Aldi, Stefano Vidili, Roberto Casoli, Stefano Attruia, Claudio Pilutti, Alessandro De Pol, Massimo Ruggeri, Gregor Fucka, David Rivers, Carlton Myers, Giacomo Galanda, Gianluca Basile, Davide Lamma. In panchina con Carlo Recalcati ci saranno Santi Puglisi, Mauro Di Vincenzo, Stefano Quadrelli, Abele Ferrarini, Lino Bruni, Franz Arrigoni, Maurizio Gualco e Marco Calamai.

Con questi nomi non bisogna far altro che accomodarsi e stropicciarsi gli occhi davanti a tanta classe, questo è lo spettacolo dell’Old Star Game 2017 di Bologna.

 

  •   
  •  
  •  
  •