Ramagli, coach Virtus Bologna: “Abbiamo fatto la frittata” [VIDEO]

Pubblicato il autore: Francesco Sbordone

ramagli
Dopo gara 2 dei playoff persa 73-78 dai suoi uomini, coach Alessandro Ramagli ha parlato in conferenza stampa analizzando la chiave tattica del match. Senza risparmiare critiche ai suoi giocatori.

Alessandro Ramagli esordisce in conferenza stampa con una frase che è tutto un programma: “Abbiamo fatto una frittata”. Il coach è consapevole che la partita non è stata disputata nel miglior modo possibile dai suoi uomini,  nonostante l’inizio sia stato confortante e di marca bianconera: “Siamo partiti bene, ma poi la partita si è sporcata e abbiamo fatto fatica a mantenerla sui canali di pulizia, dove ci è più congeniale. Ci siamo infilati nel loro modo di giocare, come ci era successo già in gara 1 ma questa volta ne siamo usciti scornati.”

E’ stata una partita rude e poco convenzionale a detta di Ramagli che ribadisce il grande errore compiuto, ovvero la frittata: “Ci sono state situazioni molto poco convenzionali e non siamo riusciti a prendere vantaggio vicino al canestro. La verità è che abbiamo fatto una frittata, se tu fai una frittata poi devi andare a rimediare. Adesso non è che dobbiamo spararci un colpo alle tempie”.

Alessandro Ramagli critica la partita fatta ma è già con la testa alla prossima gara ribadendo che i suoi uomini hanno tutte le abilità per poter vincere a Casale: “Abbiamo perso, siamo 1-1. A Casale abbiamo due colpi da sparare per riuscire a fare due vittorie e non tornare qua. La squadra che abbiamo di fronte è una squadra scomoda e scorbutica che ci ha messo in difficoltà più volte. Un pò c’è anche l’aspetto mentale, ci sono volte che noi abbiamo il controllo della partita e basta un soffio di vento e ci sentiamo in qualche modo indeboliti. In realtà ci ha indeboliti solo in parte, appena loro si sono avvicinati con il risultato abbiamo visto lo spettro della sconfitta. Ripeto la frittata è fatta, ce la prendiamo ma sappiamo che abbiamo i mezzi per giocare le nostre partite anche a Casale”.

Una delle tante chiavi tattiche della partita sono stati i rimbalzi, la Virtus ha faticato e non poco sotto canestro e Alessandro Ramagli trae le sue conclusioni:Ci son saltati sulla testa. Ci è già successo altre volte quest’anno. Loro hanno preso anche tante conclusioni dal mid ranch e di solito quei rimbalzi li, sono rimbalzi non gestiti direttamente sotto il canestro. Sono dei rimbalzi più lunghi e lì le nostre guardie non sono state eccellenti. E’ stato anche altre volte un nostro problema. Se ricordate la finale di Coppa Italia noi l’abbiamo vinta ma soccombendo per circa venti rimbalzi di differenza”.

Ramagli oltre ai demeriti dei suoi uomini, vuole esaltare anche il valore di una grande Junior Casale: “Loro sono una squadra efficiente ma non così dominante a rimbalzo e invece questa sera sono stati dominanti e costantemente. Merito loro. E’ un aspetto del gioco nel quale dobbiamo essere più combattivi anche se poi non posso dire che non siamo stati combattivi. La partita è finita 59 pari, poi è chiaro che quei tanti rimbalzi hanno avuto una valenza significativa”.

Dopo che i tempi regolamentari sono finiti 59-59 si è andati all’overtime ed è lì che la Virtus ha definitivamente mollato la presa: “La situazione del supplementare era quella in cui abbiamo avuto più da perdere che da guadagnare per certi versi, non siamo mai riusciti a prendere un vantaggio dentro l’area e alla fine ci siamo un pò impiastrari sul perimetro. Ripeto, la frittata è fatta e pensiamo alla prossima”.

Se la frittata è fatta, adesso Alessandro Ramaglia avrà il compito di rimettere a suo favore una sfida che sta diventando molto insidiosa. Bisogna vincere almeno una partita a Casale per poter allungare la serie fino a gara 5 e ritornare a Bologna.

Ecco il video della conferenza stampa di Alessandro Ramagli:

  •   
  •  
  •  
  •