Europei Basket: Italia, buona la prima con Israele ma non esaltiamoci troppo

Pubblicato il autore: Massimo Maglietta Segui

Italbasket
Per l’Italbasket buona la prima. La squadra allenata da Ettore Messina vince e convince. Nei primi due quarti però complice qualche errore di troppo nei passaggi e al tiro, l’Italbasket ha sofferto più del dovuto. A farci male nei primi due quarti è stato soprattutto Omar Casspi, giocatore che ad ottobre inizierà la sua nona stagione in NBA, questa volta con la maglia dei Golden State Warriors. Per lui alla fine i punti messi a referto sono stati 18. All’intervallo lungo l’Italbasket di Ettore Messina era avanti soltanto di quattro punti 36-32. Nella ripresa però la nazionale italiana ha aumentato l’intensità difensiva e, complice il calo dei giocatori israeliani, ha messo la feccia. I giocatori di Israele negli ultimi due quarti sono stati tenuti a soli 16 punti.

Leggi anche:  Lega Basket seria A: la Virtus Bologna vince la Supercoppa italiana

Una grande prova di maturità da parte soprattutto dai veterani Belinelli autore di 18 punti e di un ottimo 6 su 8 dalla linea dei tre punti, Datome 16 punti 8 rimbalzi  e un  buonissimo 4 su 7 dalla linea dei tre punti, Melli 9 punti e 10 rimbalzi e Daniel Hackett 7 punti, 5 assist e 6 rimbalzi. Per quanto riguarda invece i giocatori che per la prima volta affrontavano una manifestazione europea con l’Italbasket, da segnalare la prestazione del play/guarda della Reyer Venezia Ariel Filloy che ha chiuso la gara con 12 punti, 2 assist e 4 rimbalzi. Come dichiarato da Davide Pessina e Flavio Tranquillo,cronisti ufficiali Sky per le partite della nazionale italiana, nel post gara, quella di ieri è stata una vittoria Messiniana, che può dare un’identità a questa nazionale.

Italbasket la forza del gruppo nella vittoria contro Israele

Quella dell’Italbasket è stata una vittoria di gruppo piuttosto che dei singoli. Ora bisogna continuare a giocare con la stessa mentalità e intensità. Non ci possiamo permettere cali di prestazione. In mancanza di Danilo Gallinari, devono essere Datome, Belinelli, Melli e Hackett a guidare il gruppo verso traguardi importanti. Sono loro i giocatori sui quali poterci affidare. Nella giornata di domani ci aspetta un’altra partita nella quale partiamo favoriti, quella contro l’Ucraina. L’ex nazione sovietica, non dovrebbe rappresentare un grosso problema per l’Italbasket di Ettore Messina.

Leggi anche:  Luca Baraldi su Pajola: "E' il nostro orgoglio. Se resta così umile può arrivare lontano".

L’appuntamento per la seconda partita del girone è domani alle 17:30 su Sky Sport 2 . Una partita da non fallire assolutamente per arrivare alla sfida contro la Lituania, la più ostica del girone, a punteggio pieno. Il ct della nazionale Ettore Messina prima dell’inizio dell’Europeo 2017 ha dichiarato che possiamo essere da prime 8. Se giocassimo sempre come contro Israele i quarti di finale sarebbero un obiettivo alla nostra portata. Comunque ogni partita ha una storia a se. Se domani entriamo in campo con la stessa cattiveria e concentrazione della prima partita non dovremmo avere problemi a sbarazzarci dell’Ucraina.

Le squadre che dobbiamo temere nel girone sono Lituania e Germania. Nella giornata di ieri una sorprendente Georgia ha battuto con il risultato di 79 a 77 la nazionale lituana.  Quindi mai dare nulla per scontato. Bisogna fare un passo alla volta e vedere dove questa nazionale può arrivare. La partita di ieri non deve esaltarci troppo.Con la forza del gruppo però, nessun risultato ci è precluso.

  •   
  •  
  •  
  •