Europei di Basket 2017: oggi Italia- Ucraina, ecco dove vederla in tv

Pubblicato il autore: Angelo Franchitto Segui

La nazionale italiana di Basket è pronta a scendere in campo con i suoi uomini migliori: Marco  Belinelli, Nicolò Melli, Daniel Hackett e gli altri compagni, sono pronti a farci vivere una nuova grande sfida, dopo la vittoria 69 -48 nella prima gara del Gruppo B contro i padroni di casa di Israele, contro l’Ucraina, che invece viene da una sconfitta 75- 63 contro la Germania.
Il match si giocherà all’Arena di Tel Aviv alle 18:30. In Italia sarà trasmessa da SKY, televisione che ha acquistato i diritti in esclusiva di tutto il torneo.

Cosa ci dobbiamo aspettare da questo confronto? Il fatto di essere partiti con una vittoria e di aver segnato più punti dell’Ucraina (69- 63) non ci deve far stare tranquilli. Si tratta di un’avversario ostico, che ci darà filo da torcere. Il c.t. dell’Italia Messina deve fare molta attenzione alla fase difensiva della nostra nazionale. Gli ucraini sono molto bravi sotto canestro e vantano uno score positivo, per quanto riguarda i tiri da 2 punti, del 48,7%.
L’Italia, invece, ha uomini migliori nei tiri lunghi (quelli da 3 punti), dove lo score positivo pende nettamente a nostro vantaggio (48,1% Italia, 27,3% Ucraina).

Cosa serve a questa Italia, in vista di un confronto tanto duro come quello di oggi pomeriggio? “La fame di vittorie.” Questa è diventata la parola d’ordine per chi deve giocare e difendere i nostri colori. Belinelli (leader della nazionale italiana), è l’unico giocatore che fa parte di un team dell’NBA americana. Questo non dovrà però essere un punto negativo, ma anzi, intorno a Belinelli bisognerà organizzare una quadra compatta ed affamata.
L’Italia ha degli uomini importanti e dei giovani gregari che hanno tanta voglia di seguire le indicazioni dei veterani e dare il massimo per raggiungere l’obiettivo.

Partire col piede giusto contro Israele era importantissimo. Adesso però bisogna stare concentrati al massimo sulla prossima gara. Contro l’Ucraina abbiamo due precedenti agli Europei. Uno nel 2005 con una bella vittoria 99- 62 per l’Italia, mentre i nostri avversari hanno vinto nel 2013, con il punteggio di 66- 58.
A gettare il cuore oltre l’ostacolo, per fare in modo che l’avventura continentale dell’Italbasket non finisca presto ci saranno il capitano Datome e Melli, uomini di esperienza e di qualità, si presentano come dei punti cardini per la squadra in occasione della sfida all’Ucraina. Infatti la forza dei nostri avversari sarà nel loro fisico colossale. Fisicamente imponenti, i giocatori ucraini, sono ottimi in fase offensiva, ma soffrono molto il contropiede. Sicuramente giocheranno molto fuori dall’area di canestro, cercheranno lo scontro frontale e i duelli corpo a corpo. Solo Kravtsov (giocatore trentenne) potrà darci qualche fastidio in zona d’area, ma nulla di ingestibile per la nostra difesa.

Tutto sommato ci dobbiamo aspettare una partita fisica, sicuramente non scontata nel risultato finale, ma non dovrebbe trattarsi di una sfida difficilissima.
Proveremo a giocare con la voglia di diventare una realtà sportiva e, magari, fare un passo ulteriore (dopo Israele) verso la fase finale. Possiamo e dobbiamo farcela. Ne è convinto anche l’ex azzurro Alex Righetti che, intervistato proprio da Supernews, ha ribadito che gli azzurri possono giocarsela con tutti. 

  •   
  •  
  •  
  •