Serie A1 Basket femminile: Schio e Venezia in pole, Napoli mina vagante

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa Segui

Le capitane delle 10 squadre di serie A1 alla presentazione a bordo della MSC Meraviglia (credits Legabasketfemminile)

E’ salpata da Napoli la nuova stagione 2017-2018 della Serie A1 basket femminile. Location d’eccezione per la presentazione del massimo campionato cestistico in rosa: lunedì, infatti, dirigenti e capitane delle 10 formazioni di Serie A1 si sono dati appuntamenti nella città partenopea a bordo di MSC Meraviglia, nuova ammiraglia della flotta MSC Crociere.

Tante le novità dell’87esimo campionato di Serie A1 basket femminile (quest’anno targato GU2TO, marchio enogastronomico che unisce le Confcommercio di Alessandria e Siracusa, partnership con Sportitalia per le dirette televisive), a partire dalla formula. Si parte nel weekend del 30 settembre-1 ottobre con l’Opening Day del PalaMinardi di Ragusa dove confluiranno tutte le società per la prima giornata: Umana Reyer Venezia-Meccanica Nova Vigarano; Broni 93-Gesam Gas Le Mura Lucca; Fila San Martino di Lupari-Dike Napoli; Battipaglia-Famila Schio; Torino-Passalacqua Eirene Ragusa. Dopo le 18 giornate di regular season con gare andata-ritorno, da quest’anno la novità sarà il “Round Challenge”, una sorta di anticipo playoff in cui ogni squadra giocherà quattro partite, due in casa con le squadre che seguono in classifica ed altrettante in trasferta con le due che precedono. Ai playoff vanno le prime otto classificate con serie tutte al meglio delle cinque gare salvo impegni europei delle italiane. Nuova anche la formula retrocessione: nona e decima vanno al playout a cinque gare, la perdente spareggia con la terza di A2 (vincitrice dei playoff) in gara secca in casa di quest’ultima.

Una formula ideata prima di tutto per compensare il minor numero di squadre al via (da 12 a 10) e poi per cercare di alzare il livello di competitività del torneo che, nelle ultime stagioni, è sempre stato terra di dominio di tre-quattro squadre. Il primo appuntamento ufficiale della stagione 2017-2018 sarà la Supercoppa italiana: domenica 24 settembre la sfida sarà fra le campionesse d’Italia di Lucca e le vincitrici della Final Four di Coppa Italia Schio. Che altro non è che la riproposizione dell’ultima finale scudetto, che a sorpresa ha visto trionfare le toscane per la prima volta nella loro storia.

Sulla griglia della prossima Serie A1 basket femminile in prima fila partono Schio e Venezia. Lucca, nonostante la vittoria dello scudetto, ha smantellato il roster campione d’Italia: delle tricolori sono rimaste capitan Crippa, Battisodo e Tognalini, mentre hanno fatto le valigie coach Diamanti (sostituito da Barbiero) e soprattutto le straniere Harmon, Pedersen e Wojta, oltre alla play Francesca Dotto che è andata proprio a Schio. Anche le scledensi sono reduci da un rinnovamento: in panchina è arrivato il francese Pierre Vincent (dal 2008 al 2013 tecnico della Nazionale transalpina), in campo sono rimaste le bandiere Macchi, Ress e Masciadri mentre Giorgia Sottana ha varcato i confini italiani andando al Montpellier in Francia. Sotto le plance è rimasta Yacoubou mentre la novità è la slovena Lisec. Ma il salto di qualità le orange lo chiederanno alla stellina Cecilia Zandalasini, ora in Wnba dove giocherà la finale playoff con le sue Minnesota Lynx contro le Los Angeles Sparks. E a Los Angeles gioca quella Riquna Williams ingaggiata dalla Reyer Venezia per il definitivo salto di qualità: le orogranata, dopo tre semifinali scudetto, vogliono quantomeno giocarsi il titolo e non hanno badato a spese sul mercato. Ai volti nuovi Bestagno (ex Schio), De Pretto (azzurra ex La Spezia) e Kacerik (ex Torino) si aggiungono le veterane Ruzickova, Carangelo e Walker. Terzo incomodo potrebbe essere Napoli: coach Nino Molino ha a disposizione un roster esperto (Cinili, Pastore, Gonzalez), di qualità (Honti, Gemelos) e potente (Gray, Chelenkova).

 

  •   
  •  
  •  
  •