Basket Serie A2, Virtus Roma con il cuore ma al Palatiziano passa Scafati

Pubblicato il autore: Rocco Menechella Segui

Palla a due della gara tra Roma e Scafati

Basket Serie A2. Niente da fare per la Virtus Roma nella gara casalinga di ieri pomeriggio al Palatiziano contro Scafati. Una sconfitta maturata nel finale che lascia la squadra di mister Fabio Corbani in fondo alla classifica con zero punti dopo tre giornate di campionato. C’è da dire che la Virtus Roma ha provato in tutti i modi ad avere la meglio contro i più esperti avversari campani ma la rimonta effettuata ha portato via lucidità e forza fisica ai padroni di casa che nel convulso finale di partita si sono dovuti arrendere sopratutto alle triple di Scafati. Una prova tutto sommata positiva giocata con il cuore sopratutto alla fine del terzo periodo e per buoni tratti del quarto periodo quando si è trovata per la prima volta in vantaggio di tre punti con la spinta dei tifosi e con tutta l’inerzia spostata dalla sua parte. Proprio alla fine però sono venute fuori alcune lacune del rosa capitolina con una rotazione limitata ed una sofferenza infinita sotto canestro dove Sherrod per Scafati ha fatto la voce grossa fino al 92-87 finale a favore dei campani.

E’ stato sopratutto il giovane Tommaso Baldasso a guidare la rimonta della Virtus nell’ultimo periodo con Chessa ancora non al meglio ma sempre importante nel tiro dalla distanza. Una volta giunti a pari a quota 80 punti è iniziato un mini supplementare dove alcune scelte al tiro dei padroni di casa sono sembrate un pò forzate mentre dal canto suo Scafati riusciva a trovare punti dalla lunga distanza prima con Crow e poi con il canestro della staffa di Ammannato con una tripla in precario equilibrio da 9 metri che ha tarpato definitivamente le velleità di vittoria della Virtus Roma.

Nel post partita il mister della Virtus Fabio Corbani si è detto comunque soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi che continuano a conoscersi nel progetto di crescita iniziato con l’avvio del campionato. Una menzione particolare per il giovane Baldasso che ha tutte le carte in regola per prendersi per mano la squadra capitolina nonostante la giovanissima età. Non è piaciuto invece al mister di Roma l’atteggiamento del collega di Scafati mister Giovanni Perdichizzi che nell’intervallo lungo si è recato nello spogliatoio degli arbitri per lamentare un arbitraggio non di suo gradimento. Per quanto legittimo, nella seconda frazione mister Corbani ha notato un cambiamento nell’atteggiamento degli ufficiali di gara, cosa che non dovrebbe avvenire. Facendo comunque i complimenti a Scafati si è poi proiettato sulla difficile ed impegnativa trasferta di Trapani di domenica prossima con la speranza che i pogressi visti in queste prime tre gare possano portare anche i primi punti stagionali.

  •   
  •  
  •  
  •