Serie B Old Wild West: il punto dopo la 9° Giornata

Pubblicato il autore: Alberto Manzari Segui

lnp-lega-pallacanestro-logoSERIE B – GIRONE A

Dopo la nona giornata, la Paffoni Omegna è una delle uniche tre squadre rimaste a punteggio pieno, dopo la vittoria larga e convincente, in casa contro il Basket Piombino, reduce da 2 vittorie nelle ultime tre partite. Per la squadra di coach Ghizzinardi, grandissima prova dell’asse play-pivot, Simoncelli-Dip, che in due riescono a realizzare la bellezza di 37 punti, supportati a dovere dalla guardia classe ’98, Kevin Brigato, che mette a referto 16 punti in 38 minuti di utilizzo. Ad inseguire la squadra piemontese, appaiate a pari merito al secondo posto con sole due sconfitte, la All Foods Firenze e la Super Flavor Milano, reduci rispettivamente da una vittoria la squadra toscana, e da una sconfitta la squadra lombarda. Infatti, procedendo con ordine, la squadra di coach Niccolai supera senza patemi d’animo la Libertas Livorno dell’ex Rieti, Giampaoli, che rimane ancora l’unica squadra a quota zero punti tra i quattro gironi di Serie B targati Old Wild West; Milano, invece, perde in casa dell’Omnia Basket Pavia, che guidata dal trio Di Bella – Samoggia – De Min, mantiene l’imbattibilità casalinga, grazie anche a due tiri liberi a venti secondi dalla fine di Alessandro Infanti. Secondo posto, dunque, anche per Pavia, che aggancia così a quota 14 le sue dirette concorrenti per le posizioni alte di classifica. A 10 punti, invece, oltre a Piombino, reggono botta OleggioMontecatiniValsesiaSan Miniato. La prima, supera di autorità proprio San Miniato, che dopo la vittoria fuori casa con Moncalieri, non riesce a ripetersi, a causa di un Hidalgo e Spatti incontenibili (rispettivamente 15 e 19 punti per loro, ndr); Montecatini riesce ad imporsi a San Giorgio su Legnano di misura con 3 lunghezze di vantaggio, 65-68, ed infine Valsesia vince senza troppa difficoltà a Moncalieri con 14 punti di vantaggio (MVP: Gatti 22, ndr). Negli ultimi due match, Empoli fa suo lo scontro salvezza contro Varese, grazie ad un Giannini da 19 punti, mentre Alba porta a casa la sua seconda vittoria in questa serie B, vincendo sul campo di Cecina per 91-95.


SERIE B – GIRONE B

Come Omegna, non conosce sconfitta neanche la Baltur Cento, che guidata da un Piunti da doppia/doppia, con 10 punti e 10 rimbalzi, espugna il campo della Virtus Padova per 57-81, che resta così ad 8 punti. Per Piacenza, invece, non riesce per nulla semplice superare tra le mura amiche Olginate, che tiene botta fino all’over time, dove concede ben 30 punti nei dieci minuti finali di gara. 108-96 il risultato finale. Al terzo posto, vittoria di misura di Lecco in casa contro Palermo per 59-57, grazie soprattutto ad uno strepitoso Quartieri da 16 punti e 7 rimbalzi. Crema conquista anche lei i due punti di misura contro il fanalino di coda Costa Volpino, che resta ultima con soli due punti per la vittoria alla 4° di campionato contro Palermo. Al quarto posto, con Crema, vince anche Vicenza, che con un Ariel Svoboda da 27 punti, non lascia passare Faenza al PalaRewatt. Resta in zona playoff a quota 8 anche Lugo, che vince agevolmente contro Reggio Emilia, grazie all’apporto di ben cinque uomini in doppia cifra: Seravalli, Filippini, Stanzani, Moretti e Gatto. Rimini vince contro i Tigers Forlì, che non riescono più a vincere da tre partite nonostante il nuovo innesto di Antonaci da Scafati, ed infine Desio fa suo lo scontro salvezza contro Bernareggio, a cui non basta un Bossola da 15 punti.

SERIE B – GIRONE C

La terza e ultima imbattuta dei quattro gironi di serie B, resta la Cestistica Città di San Severo, che supera davanti al suo pubblico lo scoglio Porto S.Elpidio, portando a casa così la sua nona vittoria consecutiva. Non perde terreno Campli, che seppur distante sei punti dalla prima della classe, conquista la vittoria nello scontro al vertice contro Pescara, sulla quale però pesano le assenze di Caverni e Bedetti. Nel “gruppone” al 3° posto a 10 punti, oltre Pescara e Porto S.Elpidio, continuano la loro corsa SenigalliaGiulianovaTeramoRecanatiCivitanova Marche, in quello che resta forse il girone più equilibrato al livello di “potenze” di tutta la serie B nazionale. Procedendo con ordine, Senigallia vince fuori casa a Bisceglie, che seppur con l’innesto in settimana di Bonfiglio dalla Dynamo Accademy Cagliari, può dire aperta una crisi con sole 3 vittorie conquistate su nove partite disputate; Giulianova perde lo scontro playoff contro Civitanova Marche, mentre Teramo perde a sorpresa contro la Val di Ceppo Perugia. Infine, Recanati asfalta fuori casa Fabriano, che resta ancora con tre vittorie, quando Matera vince di 21 in casa con Ortona. Rimane comunque una classifica corta e decisamente la più avvincente tra i quattro gironi, ripetiamolo, considerato anche il fatto che, aldilà della prima classificata San Severo, la terza e l’ultima posizione sono distaccate di soli 4 punti.

SERIE B – GIRONE D

Concludiamo con il girone D, dove resta in testa sempre il Basket Barcellona, quasi oramai qualificato alle “Final Eight” di Coppa Italia, con una sola sconfitta all’attivo contro la Luiss Roma, in attesa di recuperare contro la Tiber Roma, proprio la 9° giornata di questo campionato. Vince ancora, dunque, successivamente all’affermazione contro la squadra prenestina, la formazione guidata da coach Friso, che vince di 28 punti contro la Dynamic Venafro, che priva ancora delle assenze di Tamburrini e Moretti, rimane a quota 4 punti in classifica. Raggiunge momentaneamente al secondo posto la Luiss, la Pallacanestro Palestrina, che senza troppi problemi passa a Cagliari, che priva di Trionfo, fa salire a quota 3, le sconfitte consecutive. Vince anche Salerno, che con un “sonoro” 82-66, firmato Federico Di Prampero, agguanta anche lei momentaneamente la seconda posizione. Lo stesso dicasi per Valmontone, che conquista la sua quinta vittoria consecutiva contro la Stella Azzurra Roma, rifilando alla squadra di coach D’Arcangeli ben 19 punti di svantaggio. Nel gruppo successivo a 10 punti, troviamo allora Costa D’OrlandoScauri e la Virtus Cassino, con le ultime due che si affronteranno nel prossimo turno al PalaVirtus di Cassino, in quello che possiamo considerare un importante scontro playoff per le due compagini. La squadra siciliana supera agevolmente al PalaMangano di Sant’Agata di Militello, il Basket Isernia con un bel 91-65, siglato da uno strepitoso Roberto Marinello da 22 punti, mentre la società scaurese sconfigge per 63-62 Catanzaro, nonostante un finale “thriller” da soli due punti realizzati, rispetto ai venti subiti. Concludiamo con la vittoria “in controllo” della Virtus Cassino, che nel segno del duo Panzini-Sergio (con il secondo da doppia/doppia – 13 punti e 10 rimbalzi, ndr), vince a Battipaglia, che non riesce nell’intento di conquistare importanti punti salvezza, nonostante il ritorno da capo-allenatore di coach Porfidia, dopo le dimissioni dell’ex isernino Sanfilippo.

  •   
  •  
  •  
  •