Final Four Eurolega: la finale sarà CSKA Mosca-Fenerbahce

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini Segui

final four eurolega

Prima dell’inizio delle Final Four Eurolega erano due le grandi favorite per arrivare in finale: il CSKA Mosca e il Fenerbahce. Il pronostico è stato rispettato e domenica le due corazzate si giocheranno la coppa a Berlino in una O2 Arena completamente esaurita. La finale delle Final Four Eurolega sarà anche una sfida nella sfida tra i due coach. Dimitris Itoudis è stato per anni assistente di Zelimir Obradovic sulla panchina del Panathinaikos e memorabili sono stati i siparietti e le discussioni tra i due in piedi davanti alla panchina dei greens di Atene. Quando Obradovic lasciò il Pana nell’estate del 2012, Itoudis fece la stessa cosa per poi diventare la guida del CSKA Mosca all’inizio della passata stagione. Invece Obradovic dopo una stagione di pausa accettò la ricchissima offerta del Fenerbahce all’inizio dell’annata ’13/’14. Il primo anno in Turchia fu un fallimento ma da quello seguente il lavoro dell’otto volte campione d’Europa ha cominciato a vedersi con la conquista delle Final Four Eurolega 2015. Quest’anno la crescita della formazione turca è continuata con la conquista dell’atto conclusivo della competizione. La finale di quest’anno sarà la riedizione della finale per il terzo e quarto posto delle Final Four Eurolega 2015. Per quanto può valere, l’anno scorso ad avere la meglio fu il CSKA Mosca con il risultato di 86 a 80. Al Fenerbahce non bastarono i 24 punti segnati da Andrew Goudelock e i 18 (con 10 rimbalzi) di Nemanja Bjelica per avere la meglio della squadra di Itoudis, che ebbe 17 punti da Nando De Colo e 14 da Demetris Nichols. Quella fu l’ultima partita europea giocata da Andrei Kirilenko (5 punti e 6 rimbalzi), che lasciò il basket in estate per diventare presidente della federazione russa.

Ma la finale di domani sarà tutta un’altra storia. Entrambe le formazioni sembrano essere molto più forti fisicamente e mentalmente rispetto all’anno scorso. Discorso valido sopratutto per il CSKA Mosca, che proverà a sconfiggere quei fantasmi che esistono dalla finale del 2012, quando venne punita da un tiro allo scadere di Printezis che concluse la spettacolare rimonta dell’Olympiacos. Da quell’anno la corazzata russa si è sempre sciolta come neve al sole alle Final Four Eurolega, venendo travolta dagli avversari o rovinandosi la vita da sola (la storica palla persa da Khryapa contro il Maccabi nel 2014). Perdere sarebbe un fallimento per entrambe le squadre considerando i soldi spesi. Il Fenerbahce ha nella propria rosa giocatori che hanno disputato diverse stagioni in NBA (Udoh, Datome, Vesely, Antic) e veterani dell’Eurolega (Hickman, Sloukas e Bogdanovic). Lo stesso discorso vale per il CSKA che ha giocatori di classe cristallina come Teodosic, Hines, Jackson e l’MVP dell’Eurolega ’15/’16 De Colo. Il play francese è stato subito decisivo in semifinale contro il Lokomotiv Kuban segnando 30 punti in 32 minuti nell’88-81 finale. Nell’altra semifinale il Fenerbahce ha rischiato grosso contro il Laboral Kutka visto che la squadra di Obradovic è riuscita a vincere 88-77 solo dopo un tempo supplementare con Darius Adams che ha fallito il tiro della vittoria dopo che Slokas aveva impattato il punteggio a 26 secondi dal termine grazie a un’entrata in sottomano. Da sottolineare la prestazione di Gigi Datome, autore di 15 punti e 7 rimbalzi in 33 minuti.

  •   
  •  
  •  
  •