Pagelle Olimpia Milano Maccabi Tel Aviv: i voti dell’esordio in Eurolega

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini Segui

pagelle olimpia milano maccabi

Leggi le pagelle Olimpia Milano Maccabi Tel Aviv, prima partita dell’Eurolega 2016/2017. I campioni d’Italia sono riusciti a vincere con il risultato di 99 a 97. Al Forum i tifosi biancorossi hanno visto i fantasmi dei playoff del 2014. In quell’occasione l’EA7 era in vantaggio di dieci punti in gara 1 contro il Maccabi a due minuti dal termine dell’overtime. L’Olimpia si suicidò facendosi recuperare con Tyrese Rice protagonista indiscusso. Nella serata di ieri è successa la stessa: Milano era in vantaggio di una decina di punti a due minuti dal termine, si è fatta recuperare ma la rimonta ospite si è infranta contro Jamel McLean, che ha stoppato il tiro del pareggio di Sylven Landsberg. Tra i protagonisti della partita di ieri segnaliamo la splendida prestazione di Milan Macvan. Il serbo è partito in quintetto nel ruolo di centro con Davide Pascolo da ala forte. Coach Repesa ha motivato la sua scelta di farlo partire da pivot e di giocare “piccolo” perché all’inizio del quarto non si è in bonus e quindi c’è più possibilità di spendere falli. Una decisione più che sensata mentre lo è un un po’ meno quella di non rimettere in campo Macvan (fantastico con 18 punti in 22 minuti) nei minuti finali dell’ultimo quarto.

Pagelle Olimpia Milano Maccabi Tel Aviv: i voti

Milan Macvan 8: le pagelle Olimpia Milano Maccabi iniziano con l’MVP del match. Come detto in precedenza: 18 punti e 4 rimbalzi in soli 22 minuti e inspiegabilmente resta seduto nei minuti finali del match. Trascina i suoi nel parziale di 15-1 a inizio terzo quarto. Prestazione fantastica. Andrea Cinciarini 6,5: il tabellino non lo premia ma l’importanza del capitano va oltre i numeri. Il Cincia ha in mano la squadra, detta alla grande i ritmi e non è un caso che sia in campo nel parziale di avvio di terza frazione. Ricky Hickman 7,5: se non fosse stato per la mancanza di freddezza a fine match sarebbe stato il co-MVP della gara assieme a Macvan. Invece una brutta palla persa e l’1/2 ai tiri liberi a 3 secondi dal termine potevano costare cari all’Olimpia. Certo è che gli errori nel finale non possono fare dimenticare una prestazione che fino a quel momento era stata quasi impeccabile: 22 punti, 3 assist e 3 palle recuperate in 29 minuti. Mantas Kalnietis 5: nelle pagelle Olimpia Milano Maccabi Tel Aviv il peggiore in campo è il playmaker lituano, fuori forma dopo l’infortunio e infatti Repesa gli concede soli 5 minuti sul parquet. Davide Pascolo 7: l’esordio in Eurolega è un incubo con due air ball ma Dada si riprende in fretta e alla fine è decisivo con un canestro e un rimbalzo d’attacco. Miroslav Raduljica 7,5: arma illegale, segna 15 punti…. in 13 minuti! Alessandro Gentile 7: manca il tiro da tre (0/3) ma c’è tutto il resto: punti (12), rimbalzi (4), assist (5) e tanta difesa. Questo è il Gentile che i tifosi e il coach vogliono vedere. Zoran Dragic 7: 11 punti e un tempo scenico perfetto nel salire sul proscenio. 3/4 da oltre la linea da tre punti. Kruno Simon 7: nella serata in cui non è il solito cecchino (8 punti con 1/4 da due e 2/5 da tre) si rende utile in altri modi: 9 assist. Jamel McLean 6: le pagelle Olimpia Milano Maccabi Tel Aviv si chiudono con l’uomo autore della stoppata decisiva… il problema è che è impossibile dimenticarsi della colossale dormita che aveva permesso a Landsberg di ricevere isolato sotto canestro. Jasmin Repesa 6,5: vince e convince, ma perché Macvan non era in campo nei minuti finali? Alla fine porta a casa la vittoria e ha ragione lui. Foto pagelle Olimpia Milano Maccabi: youtube

  •   
  •  
  •  
  •