Mercato Nba: Dragic e Stephenson nomi caldi, OKC tratta Brook Lopez

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui

mercato nba

Mancano poco più di 48 ore, e poi i giochi saranno fatti. Giovedì 19 febbraio, alle ore 21 italiane, il mercato Nba chiuderà definitivamente i battenti, e se ne riparlerà poi a giugno. Le voci si rincorrono, e ora dopo ora lo scenario appare sempre più mutevole. A cominciare dalla Grande Mela: Knicks e Nets, le due franchigie che occupano le sponde del fiume Hudson, sono infatti due delle squadre più attive a poche ore dalla fine dell’All star week end. I primi, come sappiamo, hanno tagliato Amar’e Stoudemire, liberandosi di un giocatore strapagato e sul viale del tramonto. L’obiettivo è ora quello di intensificare i colpi di scure liberandosi di altri contrattoni, in primis quello dello spagnolo Calderon o del nostro Bargnani. Il tutto con un fine: avere spazio salariale a fine stagione per attirare top player al Garden. In casa Brooklyn invece il nome più caldo in uscita è quello di Brook Lopez, che piace tanto a Oklahoma City, ma anche a Denver, che potrebbe mettere sul piatto Afflalo e McGee. Improbabile, invece, la partenza di Deron Williams, paventata da larga parte della stampa newyorchese.

L’oggetto del desiderio di mezza Nba invece si chiama Goran Dragic (foto). Lo sloveno dei Suns sarà free agent a fine stagione, e per non perderlo in cambio di nulla Phoenix potrebbe spedirlo altrove, per rinforzarsi magari con un lungo. Di certo Dragic piace a Houston, che però a parte Terrence Jones ha poco da offrire. Anche Miami, New York, Charlotte e la stessa Brooklyn stanno alla finestra. A proposito di Charlotte: nel North Carolina crescono i rumors su Lance Stephenson: la guardia vorrebbe i Nets, ma su di lui resta forte l’interesse di Detroit e persino dei Los Angeles Lakers. Abbiamo detto di Stoudemire: nella tarda serata (ora italiana) il lungo uscito dai Knicks potrebbe accasarsi a Dallas.

Pronti a fare faville sono invece i Sacramento Kings: con l’arrivo di coach Karl, i californiani sono pronti a scaraventare sul mercato Thompson e Stauskas, e con ogni probabilità anche l’ormai ex eterna promessa Derrick Williams. Obiettivo: portare in canotta Kings un “4” vero da affiancare a Cousins. Infine chiudiamo con gli Utah Jazz: Enes Kanter ha chiesto di poter lasciare Salt Lake City. I Jazz però non possono regalarlo, e imbastire una trade entro giovedì non sarà facile.

  •   
  •  
  •  
  •