Nba, i New York Knicks tagliano Amar’e Stoudemire

Pubblicato il autore: Federico Sorrentino Segui

Era nell’aria, ora è ufficiale. I New York Knicks hanno tagliato l’ala grande Amar’e Stoudemire. Ad annunciarlo oggi è stato il presidente della franchigia della Grande Mela, Phil Jackson. “La sua avventura con New York è ufficialmente conclusa per la richiesta del giocatore” ha fatto sapere in un comunicato ‘Coach Zen’.

Stoudemire, 32 anni, era arrivato quasi alla fine del suo contratto quinquennale da 100 milioni di dollari con i New York Knicks. Il taglio arriva al termine di molte stagioni insufficienti, specialmente le ultime. Con la maglia dei Knicks Stoudemire ha disputato 255 incontri, con una media di 17,3 punti e 6,7 rimbalzi. L’ex Phoenix Suns ha giocato con i Knicks tre volte i playoff, dal 2011 al 2013 e nel febbraio 2011 ha rappresentato New York nell’All Star Game, diventando il primo giocatore dei Knicks a rappresentare l’Est da titolare dopo 14 anni (29 punti quella sera). Stoudemire è attualmente il 36esimo giocatore Nba per punti segnati in stagione regolare, per un totale di 4411 punti.

Stoudemire è ormai alle prese con problemi fisici cronici ma questo non dovrebbe impedire ad alcune contender di offrire un contratto al minimo salariale all’ala nativa della Florida. Tra queste, la più avvantaggiata sembra essere Dallas. Ma in fila ci sono anche i Los Angeles Clippers, Toronto, San Antonio e l’ex squadra Phoenix.

  •   
  •  
  •  
  •