Basket Mercato NBA: la Top 10 delle player option

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini Segui

Basket Mercato NBA

Ufficialmente il basket mercato NBA inizia il primo luglio, ma ufficiosamente è iniziato da diversi giorni. Dopo avervi elencato i migliori free agent che saranno sul mercato NBA oggi vi proponiamo la Top 10 dei contratti con le player option. Quest’ultima è un’opzione sul contratto che permette al giocatore di decidere se restare in squadra e guadagnare quanto pattuito alla stipula dell’accordo oppure uscire dal contratto e diventare free agent.
Basket Mercato NBA: la Top 10 delle player option
1) Lebron James: come non iniziare dal miglior giocatore del mondo? L’anno prossimo guadagnerebbe 21 milioni e 573 mila dollari ma il GM dei Cleveland Cavaliers ha dichiarato che secondo lui Lebron uscirà dal contratto. La volontà di LBJ non è quella di lasciare Cleveland ma quella di firmare un pluriennale a cifre ancora più alte.

2) Kevin Love: anche lui come Lebron uscirà dal contratto. Ha dichiarato che tornerà ai Cavs ma non tutti sono sicuri al 100%. Certo è che se restasse a Cleveland sarebbe sicuro di competere per il suo grande obiettivo: il titolo NBA.

3) Dwyane Wade: qui non ci sono dubbi, il pluri-campione NBA uscirà dal contratto con i Miami Heat. Wade vorrebbe restare a Miami ma punta a un triennale da 60 milioni di dollari mentre gli Heat vorrebbero dargli “solo” 36 milioni. Se il n.3 lascerà Miami i Los Angeles Lakers e i New York KNicks sono alla finestra.

4) Goran Dragic: un altro che uscirà dal suo contratto con Miami è lo sloveno. Gli Heat potrebbero offrirgli un quinquennale da 80 milioni di dollari per convincerlo a tornare in Florida.

5) Paul Pierce: The Truth sembra aver deciso: giocherà anche l’anno prossimo. Ora deve decidere se guadagnare 5,5 milioni di dollari in maglia Washington Wizards o tornare alla corte di Doc Rivers dopo gli anni con i Boston Celtics. Infatti i Los Angeles Clippers sono alla ricerca di un’ala piccola titolare dopo la cessione di Matt Barnes.

6) Monta Ellis: i Dallas Mavericks sono stati la delusione dei playoff NBA. I texani sono andati in cortocircuito dopo l’arrivo di Rajon Rondo e le cose sono naufragate. Ora potrebbero perdere anche Monta Ellis (come confermato da Dirk Nowitzki). Ma sotto la guida di Rick Carlisle, l’ex Warriors è maturato e potrebbe essere un rischio per la sua carriera lasciare Dallas.

7) David West: guadagnerebbe 12 milioni di dollari con gli Indiana Pacers e tutti si aspettano che resti. L’ex Pelicans è un veterano e uno dei leader della squadra di coach Vogel, una sua partenza è quasi impossibile

8) Roy Hibbert: poche ore dopo il termine della stagione Larry Bird dichiarò che l’anno prossimo i Pacers avrebbero puntato su un gioco più veloce che non prevede la presenza di Hibbert. Ma il centro ha un ultimo anno di contratto a 15,5 milioni di dollari (complimenti a chi gli ha offerto tutti quei soldi) e non troverà nessuno disposto ad offrirgli una cifra del genere. Resterà.

9) Aaron Afflalo: le ultime notizie danno la guardia in uscita dai Portland Trailblazers. L’ex Nuggets rinuncerebbe a ben 7,7 milioni di dollari. Una scelta rischiosa da parte di un giocatore che sembra essere un po’ in declino.

10) J.R. Smith: ha giocato delle pessime finali NBA e a poche ore dal termine di gara 6 ha  dato la notizia di basket mercato NBA che uscirà dal contratto con i Cleveland Cavaliers. I tifosi dei Cavs non lo rimpiangeranno.

  •   
  •  
  •  
  •