Finali NBA: Lebron ne mette 44, ma vincono i Warriors (VIDEO). Festa nella Bay Area

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui

finali nba warriors lebron video

Warriors 1, Lebron James 0. E’ questo il verdetto della prima mirabolante sfida delle Nba finals 2015. Una partita da batticuore, tra due squadre che di simile hanno solo l’etichetta con scritto “Nba” sulla spallina della canotta. Un Lebron James androide più che mai (44 punti, 8 rimbalzi, 6 assist), non basta ai Cavaliers per spuntarla nella Bay Area: le accelerate offensive dei Golden State Warriors sono letali, e il “Prescelto” è troppo solo nella danza durante i momenti topici. E pensare che, nel primo quarto, il blocco mentale è tutto per i locali: James segna con una facilità tale che sembra essere al playgroud, mentre Steph Curry e soprattutto Klay Thompson (entrambi nella foto) faticano e non poco ad entrare in ritmo. Alla prima sirena, i Cavaliers guidano già di 10 lunghezze. Ci pensa il solito incommensurabile Curry, spalleggiato da un Barnes sempre più idolo della Oracle Arena, ha tenere i gialloblu in linea di galleggiamento. Menzione d’onore anche per il rincalzo Speights, tritolo puro al servizio di coach Kerr. Il finale di gara è concitato, Cleveland ha due volte il colpo in canna per mandare ko gli avversari ma non lo manda a bersaglio, mentre dall’altra parte Irving stoppa un tentativo di incursione di Curry: è overtime. Nei 5 minuti suppletivi, in campo ci sono solo i Warriors: Lebron James bagna le sue polveri e sbaglia troppi tiri, Irving si fa male per l’ennesima volta al ginocchio, e alla fine Golden State festeggia (118-100). Un primo round da far tremare i polsi, ma che dà grande fiducia ai campioni della western conference: se davvero Irving non dovesse farcela per gara-2, arginare Curry peri Cavs diventerebbe un’impresa al limite dell’impossibile. La magia delle finali Nba, però, resta intatta. Sarà una serie lunga.

  •   
  •  
  •  
  •