Irving dice addio alle finali NBA

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini Segui

Irving

Kyrie Irving infortunato: è questa la notizia con cui si sono svegliati i tifosi dei Cleveland Cavaliers. Il playmaker si è fratturato la rotola sinistra nel corso di gara 1 e dovrà stare fermo dai 3 ai 4 mesi. L’infortunio di Irving è capitato nel corso dell’overtime della vittoria dei Golden State Warriors contro i Cleveland Cavaliers. Ora per i Cavs si fa davvero dura. Il K.O. di Irving è l’ultimo di una lista iniziata in stagione regolare con Anderson Varejao e continuata a inizio playoff con la terza stella della squadra: Kevin Love. Si perché in Cavaliers sono arrivati alle finali NBA nonostante l’assenza di due giocatori fondamentali come i due appena citati. Ora Lebron James è completamente solo e dovrà avere molto di più da molti suoi compagni di squadra. In primis da J.R. Smith, reduce da una gara 1 da 9 punti con 3/13 dal campo. In più servirà un Tristan Thompson molto più efficace in attacco visto che dopo i due punti iniziali non ha più segnato un canestro nonostante i 47 minuti sul parquet.

Irving sarà sostituito in quintetto da Matthew Dellavedova, in campo per soli 9 minuti in gara 1. Sarà lui il titolare che dovrà cercare di marcare Steph Curry e al contempo farlo impegnare in difesa. Molto probabilmente avranno minuti da playmaker anche Iman Shumpert, J.R. Smith e lo stesso Lebron. Coach Blatt potrebbe concedere minuti in più anche a James Jones (17 minuti di utilizzo in gara 1) e far debuttare nella serie Mike Miller.

  •   
  •  
  •  
  •