Mercato NBA: i 10 migliori unrestricted free agent

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini Segui

Mercato NBA

Il mercato NBA sta per infiammarsi dopo che le finali sono terminate con la vittoria dei Golden State Warriors. I free agent sono una componente fondamentale del mercato NBA. Il restricted free agent può ricevere una qualsiasi offerta da una franchigia NBA ma l’ultima squadra in cui ha giocato può decidere di trattenerlo pareggiando l’offerta. L’unrestricted free agent è un giocatore senza contratto e può ricevere una qualsiasi offerta. L’unico vantaggio dell’ultima squadra in cui ha giocato è quello di potergli offrire il contratto più remunerativo. Oggi andremo a vedere i 10 migliori unrestricted free agent sul mercato NBA di questa estate:
1) Marc Gasol: in molti, compreso chi sta scrivendo in questo momento, lo considerano il miglior centro della lega. Passa la palla in maniera divina, è uno dei migliori difensori della NBA, è una minaccia sia in post alto che in post basso. I Knicks farebbero carte false pur di averlo ma dovrebbe restare a Memphis.

2) LaMarcus Aldridge: assieme a Blake Griffin ed Anthony Davis rappresenta il top come numero 4. I suoi giorni a Portland sembrano essere terminati dopo una stagione da All Star: 23.4 punti e 10.2 rimbalzi di media. Su di lui c’è l’occhio vigile di due texane: Spurs e Mavericks.

3) DeAndre Jordan: i giorni di DJ ai Clippers sembrano essere terminati a causa (si dice) di dissapori con Chis Paul. Ciò che è sicuro è che il centro andrà alla ricerca di un contratto al massimo salariale dopo un’annata da miglior rimbalzista (15 di media) della lega. Ma un giocatore che tira i liberi con il 39.7% li vale tutti quei soldi? I Dallas Mavericks sembrano pensarla affermativamente.

4) Rajon Rondo: dopo una seconda metà di stagione disastrosa con i Dallas Mavericks, il play è stato tagliato dai texani ed ora è sul mercato NBA. Rondo è un giocatore straordinario ma difficile da gestire, deve avere la palla in mano e non è un giocatore di sistema. Una squadra prima di prenderlo deve fare queste valutazioni.

5) Lou Williams: dopo la vittoria del premio come “miglior sesto uomo della stagione” è pronta a scatenarsi un’asta sull’ex 76ers. Tra le squadre interessate ci sono i Los Angeles Lakers, i New York Knicks, i Sacramento Kings, i Brooklyn Nets e ovviamente i Toronto Raptors, che vorrebbero rifirmarlo.

6) Paul Millsap: i sorprendenti Atlanta Hawks di questa stagione hanno avuto tra i propri leader l’ex Utah Jazz. Nell’ultima stagione Millsap ha guadagnato 9,500.000 di dollari. Ne serviranno molti di più per assicurarselo in squadra.

7) Tyson Chandler: ha giocato l’ultima stagione con i Dallas Mavericks, squadra in cui è tornato dopo tre anni con i New York Knicks. Veterano, ottimo difensore e protettore del ferro, non è escluso che i Mavs ripuntino su di lui se non dovessero arrivare a DeAndre Jordan

8) Greg Monroe: da anni si dice che debba lasciare Detroit e questa sarà la volta buona visto che è unrestricted free agent e i Pistons lo hanno già sostituito firmando Ersan Ilyasova. Monroe è un’ottima ala grande, sa passare il pallone ed è un gran rimbalzista.

9) Danny Green: la sua carriera è rinata nel ’11/’12, quando coach Popovich gli diede una seconda chance. Da allora Green è diventato la guardia titolare dei San Antonio Spurs, vincendo anche il titolo NBA nel 2014. Molto difficile che possa lasciare la corte di coach Pop.

10) Wesley Matthews: ha terminato anzitempo la stagione con i Portland Trailblazers a causa della rottura del tendine d’achille. Bisogna veder chi sarà disposto a scommettere sul ritorno di questo talentuoso tiratore.

  •   
  •  
  •  
  •