WNBA: McCoughtry porta Atlanta sempre più in alto. Crisi per le Phoenix Mercury?

Pubblicato il autore: Caterina Caparello Segui

WNBA McCoughtry

WNBA: con la speranza di avervi almeno un po’ avvicinato a questo mondo cestistico, la WNBA entra nel vivo.

Risultati 12 giugnoScacco matto alle Phoenix Mercury che perdono 57-68 contro New York al Madison Square, le donne di coach Brondello giocano bene i primi due quarti, ma al terzo inizia il declino: 27 rimbalzi totali, 11 palle perse, il 29% di canestri e Diana Taurasi sugli spalti. Top scorer delle Phoenix DeWanna Bonner con 22 punti, 2 stoppate e 6 rimbalzi totali, seguita da Candice Dupree con 12 punti. Vanno bene le padrone di casa newyorkesi che si avvalgono di un’ottima difesa e di una grande Tina Charles: 19 punti, 11 rimbalzi e 50% di tiri liberi. Anche la Carson non è da meno: 10 punti, 50% punti da 3 e 3 assist. GUARDA GLI HIGHLIGHTS PHO-NYL

Vincono in casa le Connecticut Sun che approfittano dei momenti di tensione dell’ultimo decimo di secondo del 4Q per andare in lunetta dopo il fallo di frustrazione di Vandersloot sul 65-65. Chicago gioca bene ma si lascia andare proprio alla fine: Delle Donne porta a casa 27 punti, 5 rimbalzi e 0 su 3 fuori dall’arco; per Connecticut la Bentley colpisce ancora con 16 punti e 2 palle rubate, mentre la regina dei rimbalzi rimane la n.32 Kelsey Bone che si porta a 12. Connecticut-Chicago 67-65. GUARDA GLI HIGHLIGHTS CHI-CON

Vola Atlanta che si impone su San Antonio di 3 punti: 72-69. Iniziano bene le Stars che riagguantano Atlanta, con 66-66, a 2 minuti dalla fine con i liberi della McBride, ma cadono sulla difesa dell’ultimo minuto con fallo e tiri liberi. Top scorer San Antonio proprio la McBride con 29 punti, per Atlanta Angel McCoughtry con 21 punti e 8 rimbalzi. GUARDA GLI HIGHLIGHTS SAN-ATL

ListonMinnesota conquista la vetta più alta nella classifica del gruppo ovest, asfaltata Seattle 94-70. Nonostante il 93,8% di tiri liberi segnati, le Storm cedono già al terzo quarto 38-71 con pochissima e brutta difesa. Non basta Sue Bird, top scorer con 12 punti e 6 assist per salvare la squadra, Minnesota era affamata e bombarda Seattle con tiri da 3 segnati da ogni dove: O’BNeill, Peters e Tricia Liston inarrestabili, Liston top scorer con 15 punti. GUARDA GLI HIGHLIGHTS MIN-SEA

Risultati 13 giugno – un’altra vittoria per Atlanta che espugna Washington 61-64. Ancora la McCoughtry si impone su tutte con 21 punti, 6 rimbalzi e 2-4 da 3, ma non è da meno la compagna Tiffany Hayes con 12 punti, 5 rimbalzi e il 100% di liberi. Peccato per Washington che ci ha creduto fino alla fine: 21 punti, 9 rimbalzi e 5-5 ai liberi per il centro Emma Meesseman; buona la prova anche per Tyler Hill che ottiene 15 punti e il 5% di bombe da 3, ma tutto questo non è bastato. GUARDA GLI HIGHLIGHTS ATL-WAS

CatchingsAncora una sconfitta per le Phoenix Mercury: battute da Indiana Fever 74-77. Gli ultimi minuti del 4Q sono un rincorrersi e un superarsi con entrambe le squadre decise a vincere; ma Indiana, con January, ingrana la marcia verso la vittoria e a nulla vale la bomba da 3 di Mitchell che porta a 74-75, poiché ci pensa il fallo della Currie e i conseguenti liberi della tigre Catchings, Woman of the match – che ottiene la sua vendetta dopo il fallo tecnico al 3° minuto del 4Q –, a portare alla vittoria Indiana. Top scorer Phoenix: Leilani Mitchell 25 punti e 7-10 da 3, seguita da Candice Dupree con 21 punti e 5 rimbalzi. Top Scorer Indiana: Tamika Catchings 27 punti e 13 rimbalzi, dietro la Coleman con 11 punti. GUARDA GLI HIGHLIGHTS IND-PHO

LE PARTITE DI STANOTTEdalle 19.00, ora italiana, potrete seguire: Indiana-Chicago; Connecticut-Atlanta; Phoenix-Minnesota; San Antonio-Tulsa; Los Angeles-Seattle.

  •   
  •  
  •  
  •