NBA: Cleveland Cavaliers, ceduti Haywood e Miller a Portland

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini Segui

NBA Miller

NBA: i Cleveland Cavaliers hanno  chiuso quella che solo apparentemente + un’ operazione di mercato di secondo o terzo piano. Stiamo parlando della cessione di Mike Miller e Brandan Haywood ai Portland Trailblazers. I nomi non sono di prima o seconda fascia ma ad essere importante sono i contratti, in particolare quello di Haywood. Infatti i Cavs hanno ceduto un contratto da 10,5 milioni di dollari. Portland non dovrà dare tutti questi soldi al centro dal momento che il contratto diverrà garantito il primo agosto e i Trailblazers potranno tagliare il giocatore entro quella data. I Cavaliers avranno due trade exception da usare: una da 10,5 milioni di dollari e una da 2,85 milioni (derivante dalla cessione di Miller). Per quanto riguarda l’ex Miami Heat, nemmeno lui giocherà al fianco di Lillard nella prossima stagione dal momento che sta già trattando la rescissione con la franchigia dell’Oregon.

E adesso cosa farà Cleveland? Con la trade exception più ricca rimetterà sotto contratto Tristan Thompson. Il canadese è stato un fattore nei playoff NBA da quando è entrato in quintetto, sostituendo alla grandissima Kevin Love. Le due parti non avevano trovato un accordo a causa delle richieste economiche del giocatore ma la situazione dovrebbe risolversi dopo questa trade. I 2,85 milioni di dollari potrebbero essere usati per riprendere J.R. Smith. Usiamo il condizionale perché lo staff tecnico ha negli occhi le disastrose prestazione dell’ex Knicks durante le finali NBA e una sua conferma è tutt’altro che scontata.

Cambiando squadre NBA, ieri è stato ufficializzato un altro scambio. I Miami Heat hanno ceduto Shabazz Napier agli Orlando Magic in cambio di una seconda scelta futura. Napier era stato scelto al draft NBA 2015 per sperare di aiutare a convincere Lebron James a restare a Miami. Infatti LBJ pochi giorni prima del draft aveva dichiarato che il suo giocatore preferito era proprio Napier. Ma alla fine James scelse Cleveland mentre il play non ha convinto nella sua stagione da rookie. Ora ha seconda occasione in Florida con la maglia dei Magic.

 

  •   
  •  
  •  
  •