NBA: Hibbert è il nuovo centro dei Lakers. Il greco Koufos con Belinelli a Sacramento

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui

nba hibbert lakers

Il blasone e il palmarès in Nba contano sempre meno. Giocare nei Los Angeles Lakers è il sogno di ogni ragazzo che gioca a basket, ma evidentemente non lo è più per i campioni già affermati. I gialloviola stanno ricostruendo, e la scelta della point guard D’Angelo Russell da Ohio State all’ultimo draft è il simbolo della rivoluzione. Negli ultimi dieci giorni però, ai Lakers hanno detto no Lamarcus Aldridge e David West, senza contare che lo staff losangelino non è riuscito ad imbastire una trade per portare in gialloviola Demarcus Cousins, prima scelta in tema di lunghi. Così, nella città degli angeli si è deciso di virare su Roy Hibbert (foto). Il lungo dei Pacers (218 cm) aveva esercitato la “player option” e sembrava destinato a rimanere ad Indianapolis. Poi però sono arrivate le critiche di Larry Bird: nell’ultima annata l’ex Georgetown ha disputato la sua peggior stagione delle ultime cinque, è apparso più volte spento e svogliato, e non ha giustificato il suo contratto che nell’anno a venire gli garantirà 15,5 milioni di dollari. Proverà a rimettersi in carreggiata in California: l’accordo definitivo arriverà nelle prossime 24 ore, e a Indiana dovrebbero finire una seconda scelta e un altro giocatore da supporting cast. In tema di back court, altra aggiunta importante per i Sacramento Kings, che firmano un quadriennale al greco Kosta Koufos a 33 milioni di dollari. Passa da Orlando ai New York Knicks invece il pivot Kyle O’Quinn: per lui 16 milioni in 4 anni.

  •   
  •  
  •  
  •